Sequestrato carico di botti illegali nel Napoletano: arrestato 23enne

Campania

Sono circa una tonnellata i fuochi d'artificio, tra i quali il cosiddetto 'Cobra', che il giovane si stava apprestando a spedire tramite diversi vettori specializzati

Un carico di botti illegali pronto a partire per rifornire clienti in tutta Italia è stato individuato e sequestrato nel Napoletano dai finanzieri della compagnia di Giugliano in Campania. In manette è finito un 23enne di Pomigliano d'Arco (Napoli). Circa una tonnellata i botti definiti altamente pericolosi, tra i quali il cosiddetto 'Cobra', che il giovane si stava apprestando a spedire tramite diversi vettori specializzati. Inoltre i finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno localizzato a Casalnuovo di Napoli anche un deposito, un vero e proprio punto vendita dislocato all'interno di un parco residenziale densamente abitato, dove è stato scoperto un ingente quantitativo di materiale di fattura artigianale, con carica potenzialmente esplosiva, tipo "cipolle", "rendino", "tronetto" "bombe sferiche e cilindriche" di varie dimensioni e prodotti di categoria tipo "batterie f2".

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24