Coronavirus Campania, riaprono dopo lockdown stazioni Circumvesuviana

Campania

A comunicarlo, con una nota apparsa sul proprio sito internet, è l'Ente autonomo Volturno, che fa coincidere la riattivazione delle fermate con l'avvio dell'anno scolastico. In regione 248 nuovi contagi

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Da domani riaprono gran parte della stazioni periferiche delle linee della Circumvesuviana chiuse in questi mesi a causa dell'emergenza Covid. A comunicarlo, con una nota apparsa sul proprio sito internet, è l'Ente autonomo Volturno.

Intanto, oggi in Campania sono stati registrati 248 nuovi contagi. (DIRETTA)

18:59 - File al Cotugno per il tampone

Ricompaiono le file - in concomitanza con l'aumento dei contagi da coronavirus - davanti all'ospedale per malattie infettive 'Cotugno' di Napoli. Fin dalle 6 del mattino decine di persone chiedono di essere sottoposte a tamponi; si tratta di persone che sono state inviate dalle Asl dopo la segnalazione dei medici curanti o di cittadini che denunciano sintomi per i quali chiedono approfondimenti. Le persone in fila aumentano di giorno in giorno anche perché altri centri - aperti per la campagna dei tamponi predisposta per chi rientrava dalle vacanze - hanno, nel frattempo, chiuso. Il Cotugno - dove affluiscono e vengono analizzati tamponi provenienti anche da altri centri di raccolta - sta comunque, per ora, garantendo a tutti l'accesso all’esame.

16:53 - In Campania 248 positivi in 24 ore

In 24 ore 248 positivi su 4.901 tamponi: questi i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19 in Campania. Il totale dei positivi è di 10.907 unità; quello dei tamponi è di 553.231. I guariti del giorno sono 136.

14:20 - Trasporti: riaprono stazioni Circumvesuviana chiuse nel lockdown

Da domani riaprono gran parte della stazioni periferiche delle linee della Circumvesuviana chiuse in questi mesi a causa dell'emergenza Covid. A comunicarlo, con una nota apparsa sul proprio sito internet, è l'Ente autonomo Volturno, che fa coincidere la riattivazione delle fermate con l'avvio dell'anno scolastico. L'Eav in particolare fa sapere che sono nove le stazioni interessate: Via Viuli, Via Monaci, Via del Monte (tutte nel territorio di Torre del Greco), Moregine (a Castellammare di Stabia), Salice, La Pigna, Brusciano, Madonna dell'Arco e Botteghelle A queste si aggiunge la fermata Cantieri per ciò che concerne le linee flegree.

12:07 - Il sindaco di Casamicciola chiude Municipio

Il sindaco di Casamicciola, nell'isola d'Ischia, ha disposto nuovamente la chiusura del Municipio per la presenza accertata nei giorni scorsi di una o più persone risultate in seguito positive al coronavirus. Il primo cittadino Giovan Battista Castagna ha, inoltre, ordinato i test rapidi per tutti i dipendenti comunali che saranno effettuati oggi; se daranno esito negativo si procederà alla riapertura degli uffici comunali di piazza Marina.

12:06 – Il presidente medici Napoli ai giovani: “State attenti”

"Se i ragazzi rispetteranno le norme di distanziamento e di igiene possiamo riuscire a tenere a bada i contagi anche con la riapertura delle scuole e l'arrivo dell'influenza. Se invece dovessimo sottovalutare l'importanza dei comportamenti individuali rischiamo di trovarci presto in una situazione critica". Silvestro Scotti, presidente dell'Ordine dei Medici di Napoli, sceglie di parlare ai giovani affinché siano determinanti in un momento che può diventare spartiacque tra un autunno gestibile e l'inizio di una nuova crisi. "Mi preoccupa - scrive Scotti in una nota - ciò che vedo sui social, spaccati di "movida quotidiana" che sono incompatibili con una politica efficace di contenimento del virus". Il timore del presidente dei medici di Napoli è legato soprattutto al diffondersi delle prime sindromi influenzali, "che possono portare, se non si rispettano le regole, ad un improvviso aumento dei contagi". Il risvolto della medaglia, spiega, è proprio questo, "se si terrà alta la guardia contro il Covid anche l'influenza di stagione potrebbe non essere un problema". "Paradossalmente - precisa - siamo ad un bivio: potrebbero essere i nostri mesi peggiori o, al contrario, la migliore stagione influenzale da molto tempo a questa parte. Saranno i nostri comportamenti a fare la differenza". Portare la mascherina, lavarsi le mani, mantenere il distanziamento fisico, avvertire il medico in caso di sintomi. E il vaccino antinfluenzale darà una mano. Ne è convito Scotti, che ricorda come "i comportamenti che adottiamo per arginare il coronavirus siano utili a limitare anche tutte le malattie che hanno le stesse modalità di trasmissione, come l'influenza appunto". Dal presidente Scotti arriva però anche un allarme rispetto ai tempi con i quali i vaccini contro l'influenza saranno disponibili negli studi dei medici di famiglia e nei distretti sanitari: "Purtroppo temo che ci saranno dei ritardi. In questo senso non sono state rispettate né le linee guida del ministero della Salute, né le raccomandazioni dell'Aifa, secondo le quali avremmo dovuto iniziare con le vaccinazioni già i primi di ottobre. Ad oggi non abbiamo informazioni chiare sui tempi".

7:13 - In Campania 156 positivi in 24 ore

In 24 ore sono risultate positive a coronavirus 156 persone su 4.310 tamponi eseguiti, questi i dati dell'ultimo bollettino dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19 in Campania. Il totale dei positivi è di 10.659 unità, quello dei tamponi è di 548.330. I guariti sono 98.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24