Napoli, spara ai due figli invalidi e ne uccide uno

Campania
©Ansa

Agli agenti l'uomo di 88 anni ha detto di aver agito perché disperato per le condizioni della famiglia e per il futuro dei figli

Ha esploso due colpi di pistola contro i due figli invalidi, uccidendone uno, poi ha chiamato la polizia per confessare l'accaduto. A sparare è stato un uomo di 88 anni residente alla periferia di Napoli.

La vittima

La vittima aveva 47 anni ed era invalido grave; il fratello, ferito a un braccio e ricoverato in ospedale, ha 51 anni e soffre di un handicap più lieve. Agli agenti - intervenuti in via Nicolò Garzilli, quartiere Soccavo - il pensionato ha detto di aver agito perché disperato per le condizioni della famiglia e per il futuro dei figli. 

Le indagini

La polizia sta svolgendo indagini sulla provenienza dell'arma, una Magnum, con cui l'anziano - che non ha alcun precedente - ha sparato. Al momento della sparatoria in casa era presente anche la moglie dell'anziano, una donna di 79 anni, che non è riuscita a impedire l'omicidio. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.