Coronavirus, a Napoli 542 contagiati. Previsto l'aumento dei controlli a Pasqua

Campania

Saranno monitorati i lungomare del capoluogo campano e le strade che portano a Sorrento. Dalla Regione è arrivata la richiesta di stringere le maglie dei controlli anche "in relazione alla produzione e consegna domiciliare di prodotti dolciari" durante le feste pasquali

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania 

Annunciata una stretta sui controlli in concomitanza con le Feste pasquali, in particolare sulla costiera di Sorrento e sul lungomare di Napoli. Intanto nel capoluogo campano, alle 12 di oggi, si registrano 542 contagi, 35 in più rispetto a ieri. Stamattina, invece, sono stati trasferiti in ospedale i pazienti della struttura "La casa di Mela" di Fuorigrotta. Alcuni parenti dei pazienti avevano protestato per chiedere che i propri cari venissero trasferiti per essere curati. "Gli anziani verranno ricoverati in reparti ospedalieri individuati a seconda delle condizione di ciascuno. La struttura verrà sanificata, mentre il personale è già stato sottoposto a tampone e dovrà seguire il protocollo sanitario come da direttiva dell'Asl Napoli1", ha detto l'assessore comunale alla Salute, Lucia Francesca Menna (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI).

18:28 - Conferenza Capigruppo, D'Amelio: "Importante contributo di ogni consigliere"

La Conferenza dei Presidenti dei Gruppi consiliari, presieduta dalla Presidente del Consiglio, Rosetta D'Amelio, unitamente all'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Campania, con la partecipazione del Vice Presidente della Giunta regionale, Fulvio Bonavitacola, si è riunita, stamani, in videoconferenza per verificare iniziative utili a fronteggiare l’emergenza coronavirus. "In Consiglio - ha dichiarato la Presidente D'Amelio -abbiamo istituito un tavolo permanente sull'emergenza coronavirus con il quale tutti i capigruppo potranno sottopormi proposte o problemi da portare all'attenzione del Presidente De Luca". "E' importante, infatti in questa fase così difficile, il contributo che ogni gruppo consiliare e ogni singolo consigliere può dare e lavorare in sinergia tra Consiglio e Giunta per far fronte alla pandemia e sostenere le migliori iniziative a tutela della salute pubblica e della tenuta economica e sociale della Regione" ha sottolineato D'Amelio, che ha aggiunto: "Saremo riuniti da remoto in via permanente e, in caso di necessità, ci riuniremo ancora per dare il massimo supporto al governo regionale e per sostenere gli interventi necessari per avviare da subito la rinascita economia e sociale della Campania".

17:43 - Società Napoli Servizi mette addetti a disposizione per banco alimentare

La società Napoli Servizi sta fornendo un contributo, con uomini e mezzi, nelle attività di supporto alla gestione operativa del banco alimentare allestito dal Comune di Napoli presso il padiglione 6 della Mostra d'Oltremare. Il personale della società partecipata, circa 12 persone, è impegnato in diverse attività. Otto operai si occupano del trasferimento presso il magazzino dei beni di prima necessità donati da aziende e associazioni. Il trasferimento avviene attraverso mezzi messi a disposizione dalla stessa azienda. Altri due addetti si occupano di tutte le attività legate alla gestione del magazzino; sistemazione prodotti, predisposizione e gestione dei ritiri della merce, controllo delle scorte, verifica della scadenza dei prodotti. Infine, altre 2 risorse di tipo amministrativo effettuano la registrazione del carico e scarico merci e si occupano del coordinamento del personale della società rispetto alle esigenze dettate dall'Ente.

16:04 - Napoli, videoconferenza tra Cotugno e ospedale Shangai

Questa mattina un’equipe medica di selezionati specialisti dell’Ospedale Cotugno di Napoli si è collegata in videoconferenza con un team medico dell’ospedale Zhongshan della Fudan University di Shanghai. La connessione, durata circa due ore, è stata l’occasione di confronto fra due primarie istituzioni sanitarie e ha permesso ai medici cinesi di mettere a disposizione “best practice” a livello diagnostico e di cura, mentre l’equipe del Cotugno ha condiviso l’esperienza locale e le sperimentazioni farmacologiche in corso. Gli Ospedali dei Colli, di cui il nosocomio napoletano fa parte, sono la prima struttura ad usufruire di questa opportunità, che vedrà coinvolte altre undici realtà ospedaliere italiane. Il collegamento è stato possibile grazie alla soluzione resa disponibile e installata in tempi brevissimi da Huawei e Retelit, che hanno fornito rispettivamente gli apparati di video conferenza e la tecnologia cloud che, tramite sistemi di archiviazione sicuri, consente l’accesso tempestivo ai dati e alle cartelle dei pazienti.

15:08 - De Luca chiede 300 militari in più per i controlli

L'invio urgente di altre 300 unità di appartenenti alle forze armate per rinforzare i controlli nelle strade. E' la richiesta formulata dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, al prefetto di Napoli per favorire "la predisposizione di un massiccio servizio di controllo da parte delle forze di polizia e delle forze armate in alcune realtà dove si registrano picchi di contagio". Nel dettaglio, come riporta una nota della Regione, a Torre del Greco si è registrato un picco di 40 casi e una presenza irresponsabile e diffusa di persone nelle strade cittadine. Così a Casoria, Afragola e in strade centrali di Napoli. E' necessario richiamare ogni cittadino a comportamenti responsabili. Ma è necessario, evidentemente un controllo più capillare e anche una attività repressiva. A tale scopo, si legge nel documento, il Presidente De Luca ha formalizzato la richiesta di rafforzamento della presenza di forze armate in Campania, a supporto dell'attività di controllo già in essere.

15:02 - Controlli rigorosi in Campania per consegne di cibo a domicilio 

Controlli "rigorosi" per la produzione e consegna a domicilio di prodotti alimentare. L'Unità di crisi della Regione Campania fa sapere che "giungono segnalazioni sempre più frequenti di attività commerciali esercitate in violazione delle ordinanze regionali vigenti". Dalla Regione arriva la richiesta di stringere le maglie dei controlli "anche da parte delle Polizie Municipali, in relazione, soprattutto in questo periodo, alla produzione e consegna domiciliare di prodotti dolciari, senza peraltro il rispetto delle norme igienico sanitarie in una attività già vietata da ordinanza nazionale".

14:22 - Nella città di Napoli 542 positivi

Sono 542, ad oggi, i casi accertati di coronavirus nella città di Napoli. Il dato, aggiornato alle 12 e pubblicati dal Comune partenopeo, mostra un incremento di 35 contagi. Nello specifico, si registrano 67 asintomatici (+7) e 123 pazienti ricoverati in ospedale (+3). Restano 12, dato che non fa registrare aumenti dallo scorso 27 marzo, le persone in terapia intensiva. Sono 388 le persone in isolamento domiciliare (+31). I deceduti, infine, sono 29 (+1) e i guariti 71 (+3).

14:07 - Nel Sannio salgono a 7 i decessi

Salgono a sette (uno in più di ieri) i morti da Covid 19 in provincia di Benevento. Ad oggi invece sono 78 le persone risultate positive al Coronavirus nel Sannio. Di questi, 26 sono ricoverati presso l'azienda ospedaliera San Pio di Benevento, 46 in altre strutture, 4 sono in quarantena presso le proprie abitazioni e 2 risultano ricoverati in altre province. Lo rende noto la Asl di Benevento.

14:05 - Al San Pio di Benevento ricoverati 30 pazienti positivi

Sono trenta i pazienti positivi al Covid 19, ricoverati all’ospedale “San Pio” di Benevento. Venticinque di loro sono della provincia di Benevento, gli altri cinque provengono da fuori provincia. Quattro pazienti sono ricoverati in terapia intensiva.

14:02 - A Pasqua aumenteranno controlli sul lungomare partenopeo

Nei giorni di Pasqua e Pasquetta, la polizia municipale di Napoli, al fine di evitare assembramenti, rafforzerà i controlli sul lungomare Caracciolo, in piazza Plebiscito, piazza Trieste e Trento, su tutti perimetri dei tradizionali luoghi d'arte e sugli accessi alle strade che conducono fuori città. “La nostra attenzione - spiega all'ANSA, il comandante della polizia locale, Ciro Esposito - sarà centrata in particolare a presidio di quei luoghi che tradizionalmente sono di maggiore aggregazione viste le disposizioni non dovremmo preoccuparci di presidiare i parchi che sono già chiusi dal dpcm e quindi potremo concentrare le unità nelle zone a maggior rischio". In media la polizia municipale di Napoli sta impiegando 350 unità al giorno per l'esclusivo controllo del rispetto dei divieti e delle restrizioni imposte per fronteggiare la diffusione del coronavirus.

13:49 - Più controlli in costiera Sorrento durante festività pasquali

Saranno blindate dai controlli delle forze dell'ordine le prossime festività pasquali in costiera sorrentina per impedire trasgressioni ai divieti di uscire causa emergenza coronavirus. Il sindaco di Piano di Sorrento (in provincia di Napoli), Vincenzo Iaccarino, annuncia per oggi un incontro online con tutti i sindaci della penisola, da Vico Equense fino a Massa Lubrense. I responsabili delle stazioni dei Carabinieri e dei commissariati di Polizia chiederanno rinforzi per intensificare i controlli. E non solo il normale contingente dei vigili urbani sarà su strada a Meta di Sorrento. Il sindaco, Giuseppe Tito, ha chiesto un rinforzo da parte della polizia della Città Metropolitana. Un intervento che il sindaco ha già ottenuto questa settimana, con controlli da parte della Polizia Metropolitana spalmati sui sei comuni della costiera.

13:12 - Enti del terzo settore in aiuto di famiglie nel Napoletano

Saranno associazioni di volontariato e organizzazioni di promozione sociale ad occuparsi della distribuzione di generi di prima necessità alle famiglie in difficoltà tra Torre Annunziata, Boscoreale, Boscotrecase e Trecase (nel Napoletano). È quanto stabilisce un'apposita manifestazione d'interesse predisposta dai comuni dell'Ambito N30 aperta a tutti gli enti del terzo settore con sede nei quattro comuni. ''Gli enti interessati - si legge in una nota diramata dall'ufficio staff e comunicazione del sindaco di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione - dovranno trasmettere la manifestazione d'interesse al protocollo dell'Ambito, all'indirizzo ambiton30@pec.comune.torreannunziata.na.it entro le ore 23,59 del 5 aprile 2020''. È possibile consultare l'avviso e scaricare la domanda dal portale istituzionale e la pagina Facebook del Comune di Torre Annunziata".

13:03 - Imprenditori avviano raccolta alimentari

Alcuni imprenditori campani hanno dato vita all'associazione 'Restiamo Assieme' con lo scopo di aiutare chi si trova in difficoltà a causa dell'emergenza coronavirus. L'associazione no profit, presieduta dall'imprenditrice Barbara Preziosi, sta raccogliendo grosse quantità di generi alimentari di prima necessità, pacchi alimentari che vengono distribuiti nei quartieri più poveri di Napoli in cui vivono migliaia di persone che a causa del blocco di tutte le attività non sanno più come arrivare a fine mese. Alla rete di solidarietà collaborano, solo per citarne alcuni, i Salesiani di Napoli, la Caritas attraverso l'associazione La Tenda, i Servizi Sociali dell'area Nord di Napoli e la polizia metropolitana di Napoli. Numerose le aziende che hanno già risposto all'appello fra cui, ad esempio, i Supermercati DI.FRA.MA degli imprenditori Di Palo, Fratellanza, Margherita, Gran Gusto della famiglia Veneruso, Pomodori Ciro Flagella, la famiglia Massa della catena El Sombrero, Francesco Simone, GT Holding Corporation di Barbara Giustiniani, S&Y cantieri navali, la GMP Salus centro medico polidiagnostico e tanti se ne stanno aggiungendo in queste ore.

13:02 - Morta una 48enne a Sarno

Sarno (in provincia di Salerno) piange la scomparsa di una 48enne, deceduta al Loreto Mare di Napoli. La donna era risultata positiva lo scorso 17 marzo e le sue condizioni erano peggiorate quasi subito. "La nostra speranza, la speranza di tutta la comunità era che riuscisse a superare e sconfiggere questo male. Siamo addolorati e vicini ai familiari", il commento social con cui il sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora ha informato la sua comunità della triste notizia.

12:46 - De Magistris: "Titoli spesa a chi ne ha davvero bisogno"

''Rivolgo un appello ai napoletani affinché non ci sia la corsa ai titoli di spesa. Facciamo in modo che lo possano richiedere le famiglie che ne hanno davvero bisogno''. Questo è l'appello che il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, lancia a 24 ore dall'avvio delle procedure di iscrizione per poter godere dei titoli di spesa. L'amministrazione comunale è consapevole che le domande saranno molte e per questo - come annunciato dal sindaco ai microfoni di radio Crc - ha potenziato i server, che sono passati da uno a quattro per scongiurare il rischio di ingolfamento. Il primo cittadino ha inoltre sottolineato che ''i controlli saranno molto severi e chi avanzerà richiesta senza averne diritto avrà botte pesanti''.

12:20 - A Napoli i mecenati sostengono onlus famiglie povere

I Mecenati per l'arte, il cinema e lo sport (Macs) hanno deciso di impegnarsi per le tante famiglie bisognose che in questo periodo stanno soffrendo a Napoli. Una raccolta fondi è stata lanciata per due associazioni di volontariato lavorano per alleviare il disagio di tante persone fragili. I fondi raccolti saranno destinati alle Associazioni CABENUS ONLUS, di Padre Giuseppe Carmelo (Parrocchia di Santa Lucia a mare) e O.CARM. ONLUS, di Padre Elia Alleva, con sede in piazza del Carmine. 

12:16 - L'Asl dispone sgombero di una casa di riposo a Napoli

Disposto lo sgombero per la casa-albergo "La casa di Mela" di Fuorigrotta, i casi positivi saranno trasferiti nell'ospedale Covid Loreto Mare. È quanto fa sapere la Asl Napoli 1 centro, a seguito delle verifiche che hanno interessato la struttura. 

12:00 - "Mamma ha il Coronavirus", ma è un trucco per saltare la fila

"Mia mamma ha il Coronavirus, devo ritirare la sua pensione". Ma l'affermazione, che ha seminato il panico in un ufficio postale, si è rivelata falsa e serviva solo per saltare la fila. La vicenda è accaduta ad Acerra, nel Napoletano, dove una donna di 57 anni è entrata nella sede delle Poste in Corso della Resistenza, ma non volendo aspettare il proprio turno ha sostenuto ad alta voce di dover ritirare la pensione della madre allettata "perché malata di Coronavirus". L'affermazione ha scatenato il panico tra i presenti, che hanno cominciato ad uscire dall'ufficio postale. Dopo i dovuti accertamenti, la polizia municipale ha scoperto l'inganno. La donna è stata denunciata per procurato allarme.

11:52 - Dalla guardia di finanza di Napoli 600 mascherine per Azienda Colli

Seicento mascherine in dono dalla guardia di finanza di Napoli all'Azienda dei Colli. "La Guardia di Finanza ci è stata particolarmente vicina sin dai primi giorni di questa emergenza - ha detto Maurizio di Mauro, direttore generale dell'Azienda Ospedaliera dei Colli - e continua a dimostrarci la sua solidarietà donandoci dispositivi di protezione utilissim. A loro va la nostra gratitudine per quanto hanno fatto e per il servizio che quotidianamente svolgono sul territorio. Solo uniti riusciremo a venire fuori da questo momento di crisi".

11:51 - Sindaco Casamicciola ordina test rapidi

Test rapidi per i soggetti a rischio per il Coronavirus sono stati decisi dal sindaco del comune di Casamicciola (Napoli), Giovanbattista Castagna, che ha stabilito di reperire sul territorio un medico specializzato a cui affidare lo screening.
Gli esami rapidi (in vitro e volontari) saranno rivolti a quattro categorie di soggetti a rischio: persone venute a contatto con focolaio infettivo o parenti ed amici positivi, medici in genere e personale del servizio sanitario nazionale, alcune tipologie di lavoratori dei servizi essenziali (cassieri dei supermercati. vigili del fuoco, forze dell'ordine) e persone che rientrano sull'isola dopo un'assenza superiore a 48 ore.

11:41 - Barbiere multato a Caivano

I carabinieri hanno multato a Caivano (in provincia di Napoli) un barbiere 31enne che svolgeva la propria attività nonostante il divieto previsto dalla normativa anti-diffusione del contagio da Covid 19. I militari della tenenza di Caivano hanno trovato nel locale tre persone, che sono state sanzionate insieme al titolare del negozio.

11:31 - Torre del Greco, conto corrente per cittadini in difficoltà

Un conto corrente dedicato alle donazioni dei cittadini che intendo supportare l'impegno delle istituzioni nel programma di sostegno alimentare alle persone in difficoltà economica a causa dell'emergenza Coronavirus. È quello istituito dal Comune di Torre del Greco (in provincia di Napoli), attivo presso la Banca di Credito Popolare e a disposizione di ''tutti i cittadini - si legge in una nota diramata dall'ente - che intendano esprimere un gesto di solidarietà, a beneficio del sostegno alimentare per tutte le realtà familiari del territorio particolarmente in difficoltà''. Così, quanti intenzionati a donare, potranno farlo attraverso il seguente codice Iban: IT93 0051 4240 300C C100 6015 630.

11:05 - Morti due anziani ospiti di una casa di riposo del Salernitano

Salgono a 13 i decessi con coronavirus nel Vallo di Diano, nel Salernitano. Si tratta di due anziani di 87 e 85 anni ospiti della casa di cura di Sala Consilina. L'87enne era ricoverato presso l'ospedale di Polla, mentre l'85enne si trovava presso il Campolongo Hospital di Eboli. Risultano positive, invece, nel Vallo di Diano 119 persone.

10:37 - Nuova impennata di contagi a Pozzuoli

Nuova impennata di contagi a Pozzuoli (in provincia di Napoli). Nelle ultime 24 ore si sono registrati tre nuovi casi positivi. Ne ha dato notizia il sindaco, Vincenzo Figliolia, nella sua consueta nota di aggiornamento sull'epidemia sanitaria in corso che tiene con i cittadini su Facebook. In città la situazione sull'epidemia sanitaria, al momento, presenta 31 casi positivi totali (di cui 22 attualmente contagiati), 3 ospedalizzati e 19 in isolamento domiciliare, 2 guariti clinicamente, 2 persone guarite definitivamente e 5 decessi. Si mantiene stabile la situazione dei contagi nelle altre realtà flegree: Quarto con 12 contagiati e Bacoli con 5 contagiati, uno in via di guarigione ed un decesso.  

10:25 - Operatori funebri: "Solo a noi niente mascherine"

"A Napoli e in Campania stiamo assistendo a donazioni di mascherine a tassisti, impiegati statali, detenuti. Sono iniziative lodevoli, sia chiaro: ma è da inizio emergenza che sottolineiamo che per gli operatori del comparto funebre il rischio contagio è elevatissimo e che i canali di approvvigionamento non sarebbero bastati. Adesso che le segnalazioni arrivano alla sede nazionale del sindacato da tutta Italia, possiamo purtroppo dire che avevamo previsto tutto". Così Gennaro Tammaro, rappresentante campano del sindacato EFI (Eccellenza Funeraria Italiana).

10:22 - Gli ospiti della casa di cura sono stati trasferiti in ospedale

Le persone ospiti nella casa albergo per anziani "La casa di Mela" di Fuorigrotta sono stati trasferiti in ospedale. "Gli anziani verranno ricoverati in reparti ospedalieri individuati a seconda delle condizione di ciascuno. La struttura verrà sanificata, mentre il personale è già stato sottoposto a tampone e dovrà seguire il protocollo sanitario come da direttiva dell'Asl Napoli1", ha detto l'assessore comunale alla Salute, Lucia Francesca Menna.

10:18 - Sul sito del comune di Napoli c'è il bando per i buoni spesa

È stata pubblicata sul portale istituzionale del Comune di Napoli la manifestazione di interesse finalizzata ad acquisire la disponibilità di operatori economici presenti sul territorio cittadino interessati a fornire generi di prima necessità ai cittadini in condizione di fragilità sociale durante l'emergenza Coronavirus. I soggetti interessati all'avviso dovranno: essere disponibili nell'immediato all'emissione di buoni spesa del valore di € 100 a settimana per un massimo di tre settimane (aumentati di 20 €/settimana per ogni figlio da 0 a 12 mesi) da utilizzare esclusivamente nel loro punto vendita ed in un'unica soluzione; fornire contestualmente prodotti alimentari e di igiene per la casa e la persona; avere locali idonei a garantire le massime condizioni di sicurezza e il rispetto delle indicazioni per la prevenzione della diffusione del virus Covid-19; essere disponibili a effettuare uno sconto (precisando la percentuale nella domanda) sui tutti prodotti acquistati; omaggiare ogni nucleo familiare beneficiario di un uovo pasquale di media grandezza (150 grammi); avere la disponibilità di un terminale informatico (sufficiente anche uno smartphone) collegato alla rete internet su cui verificare i dati del rappresentante del nucleo familiare responsabile per il ritiro del buono settimanale (che presenterà il suo codice fiscale e la sua carta di identità); emettere fattura elettronica per le prestazioni rese; disporre la consegna domiciliare obbligatoriamente per coloro che sono impossibilitati a recarsi personalmente presso l'esercizio e in subordine per tutti gli altri, al fine di evitare lo spostamento delle persone, pericoloso in termini di diffusione del contagio. 

9:22 - Protesta parenti davanti a una casa di riposo a Napoli

Alcuni parenti dei pazienti ospitati nella struttura "La casa di Mela" nel quartiere di Fuorigrotta a Napoli - dove finora sono morti tre anziani mentre 23 ospiti sono risultati positivi - sono da stamattina all'esterno della struttura per chiedere che i propri cari vengano portati in ospedale per essere curati. In particolare, le persone che si trovano fuori alla casa di riposo lamentano il fatto che il numero di assistenti, uno dei quali è stato portato via stamattina con sintomi influenzali, non sarebbe sufficiente rispetto al numero di ospiti che in questo momento avrebbero bisogno anzi di un'assistenza speciale. All'esterno della struttura, dove la situazione è comunque tranquilla, ci sono polizia e carabinieri che stanno cercando di mediare.

9:21 - Il sindaco: "Cinque nuovi positivi a Torre del Greco"

Cinque nuovi casi di tamponi positivi, ma anche cinque affetti da Covid-19 risultati negativi a due test consecutivi. È il bilancio dell'ultimo aggiornamento del Centro operativo comunale in seduta permanente a Torre del Greco. ''Dobbiamo continuare a restare a casa - ha ribadito il sindaco - I dati ci dimostrano che siamo ancora in una fase attiva dell'emergenza epidemiologica per cui è necessario rispettare le misure restrittive imposte dall'autorità governativa".

7:07 - 225 positivi in Campania, in totale 2456

Sui 1676 tamponi analizzati, 225 sono risultati positivi al Coronavirus. Lo rende noto l'Unità di Crisi della Regione Campania. Il totale complessivo dei positivi in Campania ammonta ora a 2.456. Complessivamente sono stati analizzati 17.404 tamponi.

7:02 - L'Asl di Avellino: "21 positivi in Irpinia"

Da quanto riferito dall'Asl di Avellino, in Irpinia sono 21 i nuovi positivi al Coronavirus. Si trovano tre nel Comune di Ariano Irpino; tre nel Comune di Solofra; due nel Comune di Avellino; due nel Comune di Bagnoli Irpino; due nel Comune di Calitri; una nel Comune di Montemiletto; una nel Comune di Forino; una nel Comune di Torrioni; una nel Comune di Vallesaccarda; una nel Comune di Trevico; una nel Comune di Chiusano di San Domenico; una nel Comune di Villanova del Battista; una nel Comune di Aiello del Sabato; una nel Comune di Quindici.

Napoli: I più letti