Caserta, minaccia di gettare in acqua presunto debitore: arrestato

Campania

Ai domiciliari è finito un 50enne di Aversa. Dopo aver raggiunto la vittima presso la sua abitazione a Casal di Principe, l’ha portata nei pressi di un laghetto e qui gli avrebbe legato al collo una corda alla cui estremità c'era un masso

Per riscuotere un presunto credito, ha costretto il debitore, un 33enne di Casal di Principe (Caserta), a seguirlo, minacciando di gettarlo in un laghetto con una corda legata al collo, alla cui estremità c'era un masso. Protagonista del gesto è stato un 50enne di Arzano (Napoli), arrestato dai carabinieri e posto ai domiciliari.

La vicenda

Secondo quanto accertato dai militari, l’uomo ha raggiunto il presunto debitore presso la sua abitazione e lo ha costretto a salire in auto. Dopodiché lo ha portato nei pressi di un laghetto a Castel Volturno e qui gli avrebbe legato al collo la corda minacciando di buttarlo in acqua. Dopo aver ottenuto la promessa di riavere i soldi, il 50enne ha quindi riaccompagnato la vittima a Casal di Principe, ma ad attenderlo ha trovato i carabinieri, che intanto erano stati informati della situazione.

Napoli: I più letti