Producevano sigarette contraffatte: 8 arresti nel Napoletano

Campania

La guardia di finanza ha individuato e sequestrato tre fabbriche clandestine, situate a Comiziano, Somma Vesuviana e Saviano, all’interno delle quali venivano prodotte circa 3,5 tonnellate di tabacchi ogni giorno 

Otto persone sono state arrestate in provincia di Napoli al termine di un’operazione della guardia di finanza, che ha scoperto e sequestrato tre fabbriche clandestine di sigarette, 12 tonnellate di tabacco trinciato e 4 tonnellate di sigarette contraffatte. L’intera filiera - hanno accertato i militari - riusciva a produrre circa 3,5 tonnellate di tabacchi lavorati ogni giorno.

I siti clandestini

A Comiziano, nell’area nolana, i finanzieri hanno individuato un capannone industriale, in disuso da molti anni, all’interno del quale durante la notte venivano utilizzati macchinari che, dal tabacco trinciato, assemblavano e confezionavano pacchetti di sigarette contraffatte, imballati poi in casse da 50 stecche. Nella fabbrica clandestina lavoravano otto persone, tutte di nazionalità moldava, arrestate dai finanzieri. Gli altri due stabilimenti erano situati a Somma Vesuviana e a Saviano. 

Napoli: I più letti