Napoli, blitz contro un nuovo clan della camorra: 34 arresti

Campania

L’operazione è stata effettuata dai carabinieri, coordinati dalla Dda. Il gruppo criminale, legato al clan Mazzarella, si era esteso dal quartiere San Giovanni a Teduccio del capoluogo campano ai territori di San Giorgio a Cremano e Portici  

I carabinieri di Napoli, coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia, hanno arrestato 34 persone ritenute affiliate alla cosca Luongo D’Amico, legata al clan Mazzarella, nel corso di un blitz contro la camorra all’interno del capoluogo campano.

Il nuovo clan

L’organizzazione criminale, stanziata nel quartiere San Giovanni a Teduccio, aveva esteso il proprio dominio anche nel territorio di San Giorgio a Cremano e Portici (due Comuni in provincia di Napoli), approfittando della detenzione dei maggiori esponenti del clan Vollaro. Le indagini delle forze dell’ordine hanno dunque consentito di far luce sull’esistenza del nuovo gruppo camorristico.

I reati

Le accuse nei confronti dei soggetti arrestati, che vengono contestate nell'ordinanza del gip che ha emesso le ordinanze di custodia cautelare, sono (a vario titolo): associazione di tipo mafioso, usura, estorsione, lesioni personali, detenzione e porto in luogo pubblico di materiale esplodente, danneggiamento aggravato, minaccia e atti persecutori, associazione finalizzata al traffico di droga, detenzione illecita e cessione di sostanza stupefacente.

Napoli: I più letti