Corruzione, scarcerato Gip del Tribunale di Napoli arrestato a luglio

Campania

La decisione è frutto di un provvedimento del Riesame emesso ieri mattina. L'uomo è stato posto ai domiciliari. Giovedì 23 gennaio è prevista l'udienza per il giudizio immediato 

È stato scarcerato questa notte il giudice Alberto Capuano, finito in carcere all'inizio del luglio scorso, nell'ambito di un'indagine anticorruzione. L'uomo è stato posto ai domiciliari. Il magistrato, 60 anni, era in servizio presso la sede distaccata di Ischia del Tribunale di Napoli. Capuano, che è difeso dagli avvocati Alfonso Furgiuele e Alfredo Sorge, una volta uscito dal carcere ha raggiunto casa a bordo di un taxi. La scarcerazione è frutto di un provvedimento del Tribunale del Riesame emesso ieri mattina, in sede di rinvio alla Corte di Cassazione. Giovedì 23 gennaio è prevista l'udienza per il giudizio immediato davanti alla seconda sezione del secondo collegio del Tribunale di Napoli. 

Napoli: I più letti