Frane in Costiera Amalfitana, ancora disagi nel Salernitano

Campania

Domani in Prefettura è stato convocato un tavolo tra i sindaci dei comuni coinvolti per trovare soluzioni condivise 

Sono due le frane che si sono abbattute nelle scorse settimane nel Salernitano e che stanno creando diversi disagi. Una è avvenuta il 13 dicembre sulla strada statale 163 Amalfitana, nel Comune di Maiori (Salerno) e sta rendendo particolarmente difficili i collegamenti con la costa, tagliata in due parti all'altezza di Capo d'Orso. L'altra risale al 2 novembre scorso ed è avvenuta a Corbara. Domani in Prefettura è stato convocato un tavolo tra i sindaci dei comuni coinvolti per trovare soluzioni condivise.

I disagi causati dalla frana

Una situazione difficile da gestire per residenti, studenti e pendolari ma che, considerato il richiamo turistico della costiera amalfitana, potrebbe comportare disagi ancora maggiori in concomitanza delle festività natalizie. Da Sabato gli operai dell'impresa incaricata di eseguire gli interventi di somma urgenza stanno bonificando il costone roccioso per mettere l'area in sicurezza, mentre ieri sono iniziate anche le operazioni di sgombero della carreggiata. La speranza è di riuscire a trovare una soluzione che possa rendere meno difficile la situazione in vista delle prossime settimane. Ma non è solo la Costiera Amalfitana a risentire dei disagi provocati dalla frana.

Le parole del sindaco di Corbara

Il sindaco di Corbara (Salerno), Pietro Pentangelo, questa mattina ha convocato una conferenza stampa per evidenziare la "necessità di tutelare il nostro territorio, che vive condizioni di disagio". Il 2 novembre a pochi metri dall'abitato una frana sulla strada provinciale 2 ha portato via una parte della carreggiata. Dopo la frana di Maiori, quell'arteria rappresenta il percorso alternativo per raggiungere la Costiera Amalfitana. "Siamo preoccupati per la tenuta della carreggiata di fronte a una possibile riapertura del traffico pesante nelle condizioni in cui si trova", ha detto il sindaco Pentangelo, sottolineando comunque la disponibilità a dare "un sostegno concreto per le esigenze dei comuni vicini".

Napoli: I più letti