Aversa, rapina da film in banca: strade bloccate da camion

Campania

Numerosi banditi hanno bloccato con un'auto e tre tir l'accesso al centro cittadino e con un altro mezzo hanno sfondato le vetrine, per poi fuggire, della filiale di piazza Vittorio Emanuele. Il Procuratore: “Usate tecniche militari”

Questa mattina, poco prima dell'alba, un commando formato forse da una decina di persone ha assaltato, ad Aversa in provincia di Caserta, la filiale Unicredit di piazza Vittorio Emanuele, in pieno centro cittadino. Da quanto ricostruito, i banditi hanno bloccato con un'auto e tre camion l'accesso al centro cittadino e con un altro mezzo hanno sfondato le vetrine per poi fuggire. Sarebbero state portate via circa novanta cassette di sicurezza. La polizia sta indagando sulla vicenda. 

L'allarme

I rumori durante il colpo, avvenuto tra le 4:30 e le 5 di questa notte, hanno svegliato i residenti, che hanno chiamato le forze dell'ordine: "Stanno svaligiando la banca, correte", ha urlato una donna al telefono. Una volante della polizia e due pattuglie dei carabinieri sono intervenute, ma sono state rallentate dai mezzi dei rapinatori lasciati sul posto. 
Gli investigatori hanno acquisito le immagini della videosorveglianza interna ed esterna dell'istituto di credito e quelle piazzate lungo le varie strade e hanno ascoltato numerosi testimoni, soprattutto i residenti della zona.
Il sindaco Alfonso Golia, giunto in piazza Vittorio Emanuele, ha affermato che "contro questi criminali che riescono a bloccare un intero centro c'è bisogno di più forze dell'ordine".

La strategia dei rapinatori

Un assalto studiato nei minimi dettagli. Un camion era parcheggiato sotto l'Arco dell'Annunziata, porta d'entrata alle piazze e ai vicoletti della città; un altro nei pressi di Parco Pozzi; un'auto era invece ferma al centro della carreggiata all'imbocco di via Vittorio Emanuele, a poca distanza dal Municipio; un altro camion stazionava nei pressi di piazzetta Don Diana. Tutti mezzi rubati, poi lasciati dai rapinatori una volta fuggiti. Per sfondare i vetri blindati della filiale, i malviventi avrebbero utilizzato un camion dotato di braccio meccanico o un'auto ariete.
Colpi simili sono avvenuti nei mesi scorsi ad Acerra e Afragola, nel Napoletano. In quest'ultimo caso, risalente all'ottobre scorso, i banditi posizionarono degli autobus di traverso, ma non riuscirono a consumare il colpo perché messi in fuga da un imprevisto.

Il Procuratore: “Utilizzate tecniche militari”

"L'episodio avvenuto questa mattina al centro di Aversa è di rilevante gravità, perché dimostra la capacità delle organizzazioni criminali di pianificare colpi ricorrendo a tecniche militari", ha dichiarato il Procuratore di Napoli Nord, Francesco Greco, titolare del fascicolo di indagine. 

Napoli: I più letti