Nocera Inferiore, tumore al cervello asportato a un paziente sveglio

Campania
Foto di archivio (ANSA)

Per preservare l'area della parola è stata utilizzata la tecnica dell'awake craniotomy, facendo rimanere il giovane operato totalmente sveglio e collaborativo

All'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, è stata asportata una massa tumorale al cervello di circa otto centimetri, tenendo sveglio il paziente, un docente napoletano di 30 anni. L'intervento chirurgico è stato effettuato il 4 settembre dai medici che formano l'equipe del primario neurochirurgo Michele Carandente. Per preservare l'area della parola è stata utilizzata la tecnica dell'awake craniotomy, facendo rimanere il paziente totalmente sveglio e collaborativo.

L'intervento chirurgico

L'operazione chirurgica, durata circa quattro ore, ha permesso l'asportazione completa del tumore con l'aiuto del monitoraggio neuromotorio, in modo da ridurre al minimo eventuali lesioni. Al termine dell'intervento il paziente è rientrato in reparto. Insieme al primario Michele Carandente, hanno operato i suoi collaboratori, Agostino Bosone e Giovanni D'Onofrio. La componente anestesiologica, la cui unità operativa è diretta dal primario Mario Iannotti, è stata affidata a Domenico Carbone e agli infermieri del complesso operatorio Francesca Russo, Annamaria Scola e Francesca Carmine Ventura.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.