Barca affonda al largo di Massa Lubrense sulla costiera Sorrentina, salvate nove persone

Campania

Si erano recati a Capri poi al rientro lo scafo ha cominciato a riempirsi d'acqua, tra il panico dei passeggeri, tra cui c'erano anche due bambini di uno e sette anni

Nove persone, tra cui due bambini di uno e sette anni, sono stati salvati da un battello della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia dopo che la loro imbarcazione è affondata al largo di Massa Lubrense, sulla costiera sorrentina.

Il naufragio

I nove componenti di una famiglia erano partiti da Castellammare di Stabia con una barca noleggiata di sette metri e mezzo e avevano raggiunto Capri. Al rientro lo scafo ha cominciato a riempirsi d'acqua, tra il panico dei passeggeri. L'incidente è stato notato da una piccola imbarcazione da diporto che ha avvicinato la barca in difficoltà e ha avviato il trasbordo degli occupanti. Poco dopo è giunto un battello della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, agli ordini del Comandante Ivan Savarese, che ha messo in salvo tutti mentre l'imbarcazione colava a picco. I naufraghi sono stati portati a Castellammare di Stabia in stato di choc.

Aperta un'inchiesta

La Capitaneria di Porto ha aperto un'inchiesta per accertare le cause del naufragio, il quale potrebbe essere stato causato dal malfunzionamento della pompa di sentina. Il proprietario della barca affondata è stato diffidato a rimuovere immediatamente il relitto.

Napoli: I più letti