Napoli, cede struttura in ferro: ferito alla testa un turista 17enne

Campania

Il giovane, che si trovava in città con la famiglia, è stato soccorso subito dal titolare di una farmacia e trasportato in codice giallo all'ospedale del Mare 

Un giovane turista tedesco di 17 anni ha riportato un trauma cranico a causa del crollo di un pesante fregio in ferro installato sulla facciata di un palazzo di Napoli. L'incidente è avvenuto nella zona universitaria, all'angolo tra Porta di Massa e corso Umberto. A cedere è stata una struttura raffigurante un dragone, che ha determinato la caduta di alcuni pezzi di ferro e calcinacci in strada. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale e i vigili del fuoco, che hanno transennato l'area.

I soccorsi

Il giovane, che si trovava in città con la famiglia, è stato soccorso subito dal titolare di una farmacia poco distante, ed è stato trasportato in codice giallo all'ospedale del Mare, senza mai perdere conoscenza. Al momento è in prognosi riservata, e dovrà essere operato alla testa a causa del trauma cranico riportato.

L'allarme: "La città cade a pezzi"

Sulla vicenda è intervenuto anche Severino Nappi, vice coordinatore della Campania di Forza Italia e presidente dell'associazione Nord e Sud: "Oggi a Napoli un turista tedesco è rimasto ferito dal crollo di alcuni calcinacci precipitati da uno stabile in via Mezzocannone - si legge in una nota -. Poteva essere un'altra tragedia, considerato che è una zona della città frequentata da moltissimi studenti universitari. Un episodio che riporta alla mente il 2014 quando, per il crollo del frontone della Galleria Umberto, perse la vita un ragazzo di 14 anni. Insomma, mentre il sindaco de Magistris è occupato a lanciare le sue battaglie contro i mulini a vento, Napoli cade a pezzi. Non è certo a parole che si può rimediare al pressappochismo, all'incapacità e all'improvvisazione di un'amministrazione incapace".

Napoli: I più letti