Maddaloni, scoperti rifiuti interrati in cantieri di opere pubbliche

Campania

I carabinieri forestali hanno effettuato i controlli e sequestrato i rifiuti dopo che il direttore dei lavori ne aveva segnalato il ritrovamento durante le opere di scavo 

Erano interrati in due cantieri di opere pubbliche nel comune di Maddaloni, nel Casertano, i rifiuti che sono stati scoperti e sequestrati dai carabinieri forestali, intervenuti insieme al personale dell’Arpac. Il controllo è stato effettuato dopo che il direttore dei lavori aveva segnalato il ritrovamento durante le opere di scavo di rifiuti interrati, che avevano dato vita a delle vere e proprie discariche abusive.

Il ritrovamento dei rifiuti

Il ritrovamento è avvenuto in un cantiere dove sono in corso i lavori per realizzare una rotonda stradale, sulla strada provinciale 235. I carabinieri di Marcianise qui hanno rinvenuto uno strato di circa 80 centimetri di rifiuti, costituiti da resti frantumati di batterie per automezzi esauste, che emettevano un cattivo odore a causa dell'acido solforico. I militari hanno poi eseguito una verifica in località "Calabricito", dove sono in corso gli interventi finalizzati alla realizzazione del raddoppio dello scalo ferroviario Interporto Sud Europa. In questo caso sono emersi dal sottosuolo rifiuti, sversati e interrati in vari periodi di tempo, costituiti da materiali provenienti da interventi di demolizioni e disfacimenti edilizi con una consistente presenza di cemento-amianto fino a una profondità di oltre un metro.

Napoli: I più letti