Casal di Principe ricorda don Peppino Diana, in migliaia alla marcia

Campania

Il sacerdote fu ucciso il 19 marzo 1994 nella sua chiesa di San Nicola di Bari da un killer dei Casalesi. Alla manifestazione tanti studenti delle scuole campane e di altre zone d’Italia 

Casal di Principe, a distanza di 25 anni dall’omicidio, ha ricordato don Peppe Diana (CHI ERA), il sacerdote ucciso il 19 marzo 1994 nella sua chiesa di San Nicola di Bari da un killer dei Casalesi per aver sfidato la camorra. In sua memoria, è stata organizzata una manifestazione a cui hanno preso parte oltre 15mila persone. Alla marcia, terminata al cimitero dove il prete è sepolto, hanno partecipato migliaia di studenti provenienti da scuole della Campania ma anche di altre zone d’Italia. Al corteo hanno sfilato anche il presidente dell'Antimafia, Nicola Morra, il procuratore nazionale Antimafia, Federico Cafiero de Raho, il presidente di Libera, don Luigi Ciotti, il procuratore di Napoli, Giovanni Melillo, quello di Napoli Nord, Francesco Greco, di Benevento, Aldo Policastro. Emilio Diana, fratello del parroco, ha parlato di "giornata bellissima, i giovani sono il nostro futuro, Peppe lo sapeva, perciò puntava su di loro per cambiare le cose".

Napoli: I più letti