Napoli, pregiudicati girano armati a bordo di uno scooter: arrestati

Campania

I due, di 19 e 21 anni, sono accusati di porto e detenzione di arma clandestina da guerra con relativo munizionamento, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale

Due giovani pregiudicati, uno dei quali armato, si aggiravano nella notte su uno scooter tra via Toledo e piazza Trieste e Trento, quando sono stati fermati e arrestati dagli agenti della polizia di Stato della Squadra Mobile, sezione antirapina. I due giovani, Domenico Russo, 19 anni, ed Emanuele Testa, di 21 anni, sono accusati di porto e detenzione di arma clandestina da guerra con relativo munizionamento, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. Gli agenti, mentre stavano effettuando un controllo, hanno intimato loro l'alt, ma i due hanno tentato la fuga. Russo, passeggero dello scooter, ha puntato l'arma contro i poliziotti, ma è stato immediatamente bloccato e disarmato, così come il conducente del ciclomotore. Dopo una colluttazione l'arma è stata strappata dalle mani di Russo, si tratta di una semiautomatica MP 446 Viking cal.9x19 parabellum, con matricola abrasa, proiettile in canna e caricatore rifornito di 6 colpi 9x19 Luger. Nelle tasche dei due giovani sono stati trovati tre telefoni cellulari. La perquisizione effettuata nella casa di Russo, nel Pallonetto di Santa Lucia, ha portato al rinvenimento di una pistola semiautomatica con matricola abrasa, cal. 7,65 marca Galesi, con caricatore con 3 proiettili, un porta tesserino con una placca della guardia di finanza e 53 proiettili di vario calibro.

Napoli: I più letti