Vigilante ucciso a Napoli: condannati a 16 anni e 6 mesi tre minorenni

Campania
Immagine d'archivio (Agenzia Fotogramma)

Il fatto risale al 3 marzo dello scorso anno, quando tre giovani, incensurati, aggredirono a bastonate l’uomo, davanti alla stazione della metropolitana a Piscinola 

Sono stati condannati a 16 anni e 6 mesi di reclusione ciascuno i tre giovani di 15, 16 e 17 anni autori dell’aggressione avvenuta a Napoli che costò la vita a Franco Della Corte, guardia giurata. Il fatto risale al 3 marzo dello scorso anno, quando i tre minorenni aggredirono a bastonate l’uomo mentre questi si trovava in servizio davanti alla stazione della metropolitana a Piscinola, quartiere della periferia nord di Napoli. Della Corte morì in ospedale a seguito delle lesioni riportate, dopo 12 giorni di agonia.

Il processo

Il processo si è svolto con la modalità del rito abbreviato, formula che prevede lo sconto di un terzo della pena. Il giudice ha concesso le attenuanti generiche perché i tre ragazzi sono incensurati. Il pubblico ministero aveva chiesto 18 anni per ciascun imputato. I tre minori vennero identificati dalla Polizia grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza che ripresero la brutale aggressione. Furono arrestati il 15 marzo, giorno in cui morì Della Corte.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.