Avellino, microtelefoni e droga nei pacchi di Natale per i detenuti

Campania
polizia-penitenziaria-ansa

La droga e i telefoni cellulari, destinati ai detenuti del carcere di Bellizzi Irpino, sono stati scoperti grazie al fiuto di Axel e Buk, due cani antidroga della polizia penitenziaria 

Microtelefoni cellulari e centinaia di dosi di hashish nascosti nei pacchi di Natale per i detenuti, questa la scoperta fatta nel carcere di Bellizzi Irpino, in provincia di Avellino. A trovare la droga sono stati Axel e Buk, i cani antidroga della polizia penitenziaria, che hanno 'fiutato' la posta destinata ai carcerati. Migliaia le scatole passate al setaccio durante l'operazione coordinata dal commissario Attilio Napolitano.

Soddisfazione per i risultati ottenuti

"La sinergia del personale di polizia del reparto di Avellino e del personale specializzato dell'antidroga - ha commentato Ciro Auricchio, segretario Uspp - ha assestato un duro colpo ai tentativi di spaccio all'interno della prigione oltreché impedire l'ingresso di telefoni atti ad avere comunicazioni fraudolente tra i ristretti e la criminalità organizzata. Vivo compiacimento è rivolto a tutti i Baschi Azzurri coinvolti. Cogliamo l'occasione per dare il benvenuto al cane poliziotto Axel, in questi giorni in supporto delle unità cinofile della Regione, di cui apprezziamo le abilità atteso i sequestri operati".

Napoli: I più letti