Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Botti di Capodanno, 37 feriti nel Napoletano. Petardi contro ambulanza

3' di lettura

I feriti sono 23 a Napoli e 14 in provincia. I sanitari del 118 avevano effettuato un intervento di soccorso nella zona di Pianura quando è iniziato il lancio di botti da parte di sconosciuti 

Sono 37 le persone rimaste ferite dai botti nella notte di San Silvestro tra Napoli e provincia. A fornire il dato dei feriti, uno in meno rispetto allo scorso anno, è stata la Questura. A Napoli se ne contano 23, tra cui tre minori, e in provincia 14. In tutta la Campania, secondo il bilancio aggiornato, sono 52.

I feriti

I minori feriti dallo scoppio dei petardi hanno 11 anni e mezzo, 12 e 17 anni. Il dodicenne è stato ricoverato all'ospedale Vecchio Pellegrini per un trauma da scoppio di petardo alla mano destra, con una prognosi di 30 giorni. Il diciassettenne ha riportato una ferita lacero-contusa alla gamba destra ed è stato medicato all'Ospedale del Mare di Napoli. Sempre nel nosocomio napoletano è stato medicato e dimesso con una prognosi di otto giorni un uomo di 57 anni per aver riportato un'ustione di secondo grado alla regione lombare. All'ospedale di Villa Betania un 69enne è stato medicato e dimesso con prognosi di dieci giorni. All'ospedale 'Maresca' di Torre del Greco, in provincia di Napoli, un 34enne ha riportato una escoriazione alla mano sinistra ed è stato dimesso con prognosi di sette giorni. Un cittadino polacco di 21 anni è stato ferito a Ischia alla mano destra dallo scoppio di un petardo, trauma all'occhio sinistro per un cittadino di Moncalieri. In totale, cinque dei feriti sono ricoverati con 30 giorni di prognosi.

Petardi contro ambulanza

Durante i festeggiamenti di Capodanno, un’ambulanza del 118 nel capoluogo campano è stata colpita da alcuni petardi e botti lanciati contro il mezzo. Lo ha denunciato l'associazione 'Nessuno tocchi Ippocrate', che si occupa delle violenze contro gli operatori sanitari. L'equipaggio dell'ambulanza aveva effettuato un intervento di soccorso nella zona di Pianura quando è iniziato il lancio di botti da parte di sconosciuti. Due petardi sono stati lanciati anche contro il tetto dell'ambulanza. Nessuno degli operatori è stato comunque colpito. "Auguri a tutti - spiegano gli esponenti dell'associazione -, anche a chi cerca di ostacolare il nostro lavoro. Ricordate che essere in giro in ambulanza significa che c'è qualcuno in pericolo di vita che ha bisogno di noi e non è carino ostacolargli la corsa in ospedale". Durante il 2018 sono state in totale 82 le aggressioni denunciate da 'Nessuno tocchi Ippocrate'.  

Esplode busta con petardi ad Acerra

Poco dopo la mezzanotte una busta con petardi è esplosa in via Goglia ad Acerra, in provincia di Napoli, provocando tre feriti e danni a una palazzina e a decine di auto in sosta. L’esplosione ha investito lo stesso giovane intento a sparare i botti che non ha riportato gravi conseguenze. Un finanziere, libero dal servizio, era sceso in strada e aveva cercato di dissuadere il ragazzo dall’accendere i petardi apparsi subito pericolosi. La busta ha mandato in frantumi i vetri di alcune finestre che hanno ferito altre due persone all'interno delle loro abitazioni. Sul posto sono intervenute due pattuglie della guardia di finanza, allertate dal collega, che ha anche chiamato il 118 per far soccorrere il giovane e gli altri due feriti.

Data ultima modifica 01 gennaio 2019 ore 13:07

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"