Capodanno, auto a Napoli diventa bancarella di botti illegali

Campania
Foto di archivio
botti_capodanno

Al giovane sono stati sequestrati 3,2 chili di petardi artigianali non autorizzati. Durante altri controlli è stato trovato uno scooter rubato pieno di botti tipo ‘cipolle’ 

Arrestato un giovane di 19 anni nel quartiere napoletano di Scampia per il possesso di 3,2 chili di petardi artigianali non vendibili senza autorizzazione. Il ragazzo, già noto alle forze dell'ordine, è stato bloccato dai carabinieri in via Tancredi Galimberti mentre trasportava i fuochi d’artificio nella sua auto: li avrebbe verosimilmente smerciati ad altri venditori abusivi o venduti facendo della propria vettura una bancarella ambulante.

Petardi trovati anche nel sottosella di un motorino rubato

Per la detenzione senza autorizzazione di otto petardi è stato denunciato un uomo di 36 anni, sorpreso a detenerli in casa. I botti sono stati distrutti dagli artificieri del comando provinciale di Napoli. Nelle Vele di Scampia in uno scantinato i militari hanno rinvenuto decine di confezioni di botti illegali. In piazza Mercato i carabinieri hanno notato e controllato uno scooter parcheggiato, che è risultato rubato. I militari hanno anche scoperto che il sottosella era pieno di botti tipo "cipolle". Ne hanno sequestrate 49.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24