Natale, Napoli: dal 23 dicembre riapre parte del Bosco di Capodimonte

Campania
Foto di archivio (Agenzia Fotogramma)
8I_musei_piu__visitati_in_Italia_Fotogramma_Parco_Capodimonte_Napoli_2

Saranno agibili alcune aree chiuse dopo l’ondata di maltempo di ottobre. Resta ancora interdetta la parte meridionale 

Dopo la chiusura dovuta ai danni provocati dal maltempo il 29 ottobre scorso, il Real Bosco di Capodimonte di Napoli riapre parzialmente dal 23 dicembre. L’area interessata è quella delle praterie adiacenti il Cellaio e l'Istituto ad indirizzo raro G. Caselli. Saranno riaperte le porte di accesso Porta Caccetta, Porta di Mezzo e Porta Miano. In totale saranno di nuovo agibili ai visitatori 24 ettari che si aggiungono ai 14 ettari già percorribili dal 23 novembre nell'area cosiddetta del "Parco", ovvero il Giardino dei Principi e lo spianato adiacente la Reggia. Resta ancora interdetta la parte meridionale del bosco.

Lanciata l’iniziativa ‘Adotta un albero’

"La parziale riapertura del Bosco è il regalo di Natale che facciamo alla città, insieme alla mostra Depositi di Capodimonte", spiega Sylvain Bellenger, direttore del Museo e del Real Bosco di Capodimonte. Abbiamo anche fornito una nuova illuminazione all'Appartamento Reale e impreziosito la Flagellazione di Caravaggio con una cornice coeva". Bellenger promuove anche un’iniziativa per piantare nuovi alberi: "E' nostro dovere ora ripiantare nuovi alberi, un'occasione per tutti di fare un dono al mondo: adottate un albero da ripiantumare aderendo all'iniziativa 'Adotta un albero', in collaborazione con gli Amici di Capodimonte onlus".

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24