Napoli, sequestrati botti illegali nascosti in auto vicino ai negozi

Campania
Foto di archivio
botti_capodanno_2

Gli ordigni esplosivi venivano prelevati dalle vetture solo su ordinazione degli acquirenti. I finanzieri hanno individuato due esercizi commerciali e arrestato tre persone 

A Napoli, sono stati sequestrati oltre 400 mila botti illegali che, per sfuggire ai controlli, erano tenuti nascosti all’interno di auto parcheggiate nelle immediate vicinanze dei negozi adibiti alla vendita degli articoli pirotecnici e venivano prelevati solo su specifica ordinazione degli acquirenti. I finanzieri del gruppo pronto impiego di Napoli, in due distinti interventi, hanno individuato due attività commerciali che vendevano il materiale pirotecnico illegale, adottando questo stratagemma. Tra i pezzi sequestrati, oltre 3.200 manufatti artigianali del tipo petardo, non convenzionali, denominati "cobra, cipolle e trac", che hanno le caratteristiche di vere e proprie bombe. Tre responsabili sono stati arrestati. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24