Pompei, rissa per la spartizione dell'elemosina: un arresto

Campania
Foto di archivio (ANSA)

I due si erano dati appuntamento in un bar per dividere l'elemosina raccolta nella zona di piazza San Bartolo Longo, ma l'incontro è degenerato in una lite furibonda 

Si sono incontrati per spartirsi l'elemosina, ma tra i due è scoppiata una rissa che si è conclusa con un uomo, nigeriano, in manette e un altro, un gambiano, all'ospedale. Questo è quanto accaduto a Pompei dove i carabinieri sono dovuti intervenire per arrestare il 23enne, già noto alle forze dell'ordine, con le accuse di rapina, furto aggravato e lesioni.

La rissa

I due si erano dati appuntamento in un bar per dividere l'elemosina raccolta nella zona di piazza San Bartolo Longo, ma l'incontro è degenerato in una rissa furibonda. I militari dell'Arma, intervenuti d'urgenza a seguito di una chiamata, hanno bloccato e perquisito il 23enne. Il giovane è stato trovato in possesso di un cellulare, sottratto al 43enne gambiano, all'inizio della lite. I militari hanno recuperato anche il levafustelle rubato nella farmacia poco distante, usato dal nigeriano per colpire la vittima. Il 43enne è stato portato all'ospedale di Boscotrecase dove i medici hanno riscontrato un trauma contusivo alla spalla sinistra, una ferita lacero-contusa alla testa e una ferita d'arma bianca al gluteo sinistro, la prognosi è di 8 giorni. Il nigeriano è stato portato nel carcere napoletano di Poggioreale.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24