Napoli, litiga con la fidanzata e le brucia l'auto: arrestato

Campania
Foto di archivio (ANSA)

I carabinieri hanno trovato l'uomo con ancora in mano la bottiglia di benzina e lo hanno arrestato. Ora il 38enne è accusato di atti persecutori, minacce aggravate e danneggiamento 

È finito in manette l'uomo accusato di aver bruciato l'auto della sua ex fidanzata al termine dell'ennesimo litigio. Da quanto emerso, l'uomo, dopo la discussione, scoppiata nella sera di lunedì 17 dicembre, con la ragazza, 20enne, sarebbe sceso in strada e avrebbe dato fuoco alla macchina della giovane. Questo è quanto avvenuto nel quartiere di Secondigliano. I carabinieri, giunti sul posto, hanno trovato l'uomo, 38enne, con ancora in mano la bottiglia di benzina e lo hanno arrestato. Secondo quanto emerso, la giovane ragazza subiva percosse e offesa da circa sei mesi. Il 38enne è ora accusato di atti persecutori, minacce aggravate e danneggiamento a seguito dell'incendio.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24