Sequestrati due distributori carburante e cisterne a Ercolano e Napoli

Campania
Foto di Archivio (ANSA)

Si tratta della conclusione di un'operazione di contrasto al contrabbando di prodotti energetici sottoposti ad accisa da parte delle Fiamme Gialle

In un'operazione di contrasto al contrabbando di prodotti energetici sottoposti ad accisa, a Napoli e a Ercolano, la guardia di finanza ha sequestrato due distributori di carburante con colonnine e pistole erogatrici, cisterne interrate e cinque tonnellate di prodotti petroliferi.

L'indagine

Le Fiamme Gialle hanno constatato che il titolare del distributore aveva modificato a mano la serie numerica riportata sul totalizzatore delle colonnine, riportante il numero dei litri erogati, e sulla base della quale vengono calcolate le imposte dovute all'erario.

Il secondo intervento

A Ercolano, invece, i finanzieri hanno sequestrato un intero distributore di carburanti provvisto di tre cisterne interrate, contenenti oltre 5mila litri di prodotto petrolifero e di tre colonne a singola erogazione. Il titolare della stazione di servizio, nella quale è risultato impiego di manodopera a nero, è stato denunciato per violazione al testo unico ambientale perché deteneva in maniera non adeguata 250 Kg di oli esausti.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24