Rappresaglia per mancato pagamento, due arresti nel Salernitano

Campania
Foto di archivio (ANSA)

Si tratta di due fratelli che il 12 novembre scorso hanno aggredito e ferito gravemente un 24enne di Pagani, reo di non aver pagato un tatuaggio 

Due fratelli di 28 e 26 anni sono stati arrestati a Pagani, in provincia di Salerno, per aver vendicato in maniera brutale il mancato pagamento di un tatuaggio. I fratelli, già noti alle forze dell’ordine, sono stati portati in carcere dai carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, che hanno condotto le indagini insieme con i colleghi della Tenenza di Pagani.

La rappresaglia

I militari sono riusciti a far luce sull'episodio verificatosi la sera del 12 novembre scorso in Piazza Sant’Alfonso, a Pagani. In quella circostanza due individui avevano prima aggredito con calci e pugni un 24enne del luogo, poi lo avevano ferito alle gambe con un coltello, lasciandolo agonizzante in un lago di sangue. Le indagini effettuate dai carabinieri hanno accertato la responsabilità dei due fratelli in relazione alle lesioni gravissime inferte alla vittima, con l'aggravante della premeditazione e dei futili motivi. Gli investigatori, inoltre, hanno accertato che i due, subito dopo l’agguato, si erano vantati sui social network del gesto.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24