Napoli, abbandonarono armi davanti al Teatro San Carlo: arrestati

Campania
Foto di Archivio (ANSA)
carabinieri_scuolabus_ansa

Grazie alle indagini e alle analisi degli impianti di sorveglianza si è arrivati a individuare i due soggetti armati: erano due ragazzi, uno dei quali minorenni

La notte del 15 settembre, per evitare il controllo da parte di una pattuglia dei carabinieri, avevano lanciato da un'automobile in corsa le armi di cui erano in possesso: una Baikal 9x19 e una Beretta FS 9x21. Le avevano abbandonate, colpo in canna, davanti al teatro San Carlo di Napoli. Grazie alle indagini e alle analisi degli impianti di sorveglianza si è arrivati a individuare i due soggetti armati: erano due ragazzi, uno dei quali minorenni, che sono stati fermati. Era stato il personale dell'Asia, addetti alla pulizia, a ritrovare le armi e a chiamare quella notte il 112.

Le indagini

Grazie ad attività tecniche e all'esame di numerosi video degli impianti di sorveglianza pubblici e privati i due sono stati individuati: il minorenne è stato collocato in comunità, il maggiorenne è finito in carcere. Il numero delle armi, il munizionamento e il colpo in canna hanno fatto scattare le ordinanze per l'elevata pericolosità degli indagati.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24