Napoli, sommersa da formiche: revocata la sospensione del medico

Campania
Foto di archivio (ANSA)

“È stata accertata la sua estraneità ai fatti”. Un supplemento di indagine è stato, invece, chiesto per gli infermieri in servizio all’ospedale San Giovanni Bosco 

È stata revocata la sospensione per il medico in servizio all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, scaturita dalla vicenda della donna ricoverata che era stata sommersa dalle formiche. Per gli infermieri del nosocomio, invece, è stato disposto un supplemento di indagine. Al termine dell’indagine del Servizio ispettivo, inviato dai vertici della Asl Napoli 1 nell'ospedale del capoluogo campano, Mario Forlenza ha chiesto degli approfondimenti perché "la relazione che mi è stata consegnata non rispondeva a tutti i quesiti che avevo posto".

Medico estraneo ai fatti

Nell'attesa che arrivi l'esito delle ulteriori indagini, Forlenza ha firmato il provvedimento con il quale viene revocata la sospensione per il medico "poiché è stata accertata la sua estraneità ai fatti: era al pronto soccorso, all'osservazione breve intensiva". Di conseguenza, è stato anche "archiviato il procedimento disciplinare che avevamo aperto a suo carico". "Diversa la situazione per gli infermieri, che sono stati sospesi a seguito della vicenda - ha concluso - per i quali ci sono state valutazioni che mi hanno portato a chiedere un supplemento di indagine. Solo al termine decideremo".
 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24