Qualiano, bidello accusato di aver abusato di un alunno: arrestato

Campania
Foto di archivio (ANSA)

I presunti abusi sarebbero avvenuti in una scuola elementare del comune che si trova nell'hinterland di Napoli. Le indagini sono nate dalla denuncia della madre del piccolo 

I carabinieri hanno arrestato, a Qualiano, in provincia di Napoli, un collaboratore scolastico di 63 anni con l'accusa di avere più volte abusato sessualmente di un alunno. I presunti abusi sarebbero avvenuti in una scuola elementare del comune che si trova nell'hinterland del capoluogo partenopeo. Secondo quanto denunciato dalla madre della piccola vittima, le violenze sarebbero avvenute quando il bambino si recava in bagno. L'uomo avrebbe approfittato di quei momenti per palpeggiare il ragazzino. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal Gip del Tribunale di Napoli Nord, su richiesta della Procura locale. Le indagini sono nate dalla denuncia presentata dalla madre del piccolo.

Il bimbo ha raccontato gli abusi alla madre

La madre ha raccontato ai carabinieri che il figlio di 8 anni ha iniziato a manifestare il proprio disagio, quando tornava da scuola, raccontando degli abusi subiti tutte le volte che andava in bagno. Secondo gli investigatori l'anziano collaboratore scolastico appena lo vedeva varcare la soglia della toilette si intrufolava e lo molestava.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24