Minacciava passanti con la falce, arrestato nel Napoletano

Campania
Foto di Archivio (Getty Images)
GettyImages-polizia_messico

Benito Barra, 39 anni, è accusato di danneggiamento aggravato e denunciato per reati di minacce gravi, porto di oggetti atti ad offendere, rifiuto d'indicazione della propria identità personale  

La polizia ha arrestato ad Afragola, in provincia di Napoli, un uomo di 39 anni che armato di falce minacciava chiunque incrociasse. Il 39enne, Benito Barra, di Cardito (Napoli), è accusato di danneggiamento aggravato e denunciato per reati di minacce gravi, porto di oggetti atti ad offendere, rifiuto d'indicazione della propria identità personale. Barra, quando ha visto arrivare i poliziotti, ha inveito contro di loro e poi ha colpito ripetutamente e danneggiato il cofano della vettura.

La cattura

Gli agenti sono riusciti a bloccarlo con non poche difficoltà. Dagli accertamenti, è emerso che Barra nella piazza antistante una chiesa, armato di una falce, aveva iniziato a inveire contro i passanti, per poi disfarsi della falce e gettarla in un cortile di un'abitazione all'arrivo della volante. La falce è stata recuperata e sequestrata, mentre il 39enne è stato arrestato in attesa del rito per direttissima.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24