Maltempo, ipotesi omicidio colposo per morte dello studente a Napoli

Campania
Foto di Archivio
napoli_maltempo_07

La vittima si chiama Davide Natale. È stato schiacciato da un grosso pino caduto a causa del forte vento. Gli inquirenti ora indagano anche per l'ipotesi di reato di disastro colposo 

La Procura di Napoli ha aperto un fascicolo ipotizzando il reato di omicidio colposo in relazione alla morte dello studente di ingegneria Davide Natale, 21 anni. Il ragazzo è stato schiacciato da un grosso pino che ieri pomeriggio, lunedì 29 ottobre, a causa del forte vento si è abbattuto su via Claudio, nel quartiere Fuorigrotta di Napoli, proprio mentre stava passando con un compagno di studi. Il grosso pino si trovava all'interno dell'area che ospita le strutture dell'Istituto Motori del CNR di Napoli. L'esame autoptico sul corpo del giovane è stato disposto per mercoledì 31 ottobre e si terrà al II Policlinico di Napoli. 

Ipotesi di reato di disastro colposo

Gli inquirenti della VI sezione della Procura della Repubblica di Napoli indagheranno anche per l'ipotesi di reato di disastro colposo. Gli investigatori stanno cercando di individuare le responsabilità relative alla manutenzione dell'area verde circostante l'Istituto Motori del Cnr di Fuorigrotta. Al momento, comunque, non si esclude che il grosso pino sia caduto solo per una mera fatalità, a causa delle forti raffiche di vento di scirocco che ieri a Napoli ha toccato la velocità di 100 chilometri l'ora. Gli inquirenti starebbero anche considerando l'eventualità di far eseguire delle perizie da parte di tecnici agronomi.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24