Droga, pusher in manette a Nola grazie ad app YouPol

Campania
Foto di Archivio (Getty Images)
gettyimages_cannabis_720

L'app consente di interagire con la polizia per segnalare episodi di bullismo o di spaccio. Nell'abitazione dell'uomo sono stati trovati due pezzi di hashish 

Pusher in manette grazie all'app "YouPol": è così che gli agenti di polizia a Nola, in provincia di Napoli, hanno individuato Marco Pigantelli, 24 anni. L'app consente proprio di interagire con la polizia per segnalare episodi di bullismo o di spaccio. Questa volta i controlli sono scattati nell'abitazione dell'uomo, a seguito dei quali gli agenti hanno trovato, nel vano dove è posizionato il contatore dell'energia elettrica, 2 pezzi di hashish.

Nel bagno, nel mobile specchio posto sopra al lavabo, sono stati trovati anche un bilancino di precisione perfettamente funzionante e un coltello da cucina, con la lama annerita e con residui di hashish. Pignatelli è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito per direttissima.  

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24