Salerno, fermato gruppo di minorenni che ricattava i commercianti

Campania
volante_polizia_ansa

Le indagini hanno consentito di appurare come, da circa un anno, la banda fosse diventata il terrore di alcuni negozi del centro storico di Salerno 

Gli agenti della questura di Salerno hanno dato esecuzione a tre ordinanze cautelari nei confronti di alcuni minorenni residenti in città, accusati di aver taglieggiato degli esercizi commerciali gestiti da bengalesi. Due sono stati collocati in comunità, per un altro è stata disposta la permanenza in casa. Inoltre sono stati richiesti provvedimenti amministrativi nei confronti di due minori non imputabili. Le indagini hanno consentito di appurare che, da circa un anno, un nutrito numero di ragazzi taglieggiava alcuni esercizi commerciali del centro, gestiti da cittadini bengalesi. Le vittime, considerato lo stato di soggezione provocato dalla banda, si erano rassegnate a subire ogni forma di angheria: furti, danneggiamenti, perfino l'allontanamento della clientela. In alcune circostanze, poi, ci sarebbero state anche richieste estorsive di denaro nei confronti dei commercianti che, per paura di ritorsioni, sottostavano alle richieste. Le indagini sono partite in seguito a una denuncia fatta da una delle vittime che ha raccontato come anche i suoi connazionali fossero costretti a subire gli stessi abusi. Gli accertamenti effettuati dall'ufficio di prevenzione generale, guidato dal vice questore Giuseppina Sessa, hanno permesso di risalire all'identità dei minorenni. Le indagini proseguono per individuare eventuali altre vittime. 

Napoli: I più letti