Nel Napoletano, spara all'ex datore di lavoro per vecchi dissapori

Campania
Foto di archivio (ANSA)
carabinieri_ansa

Rancore covato per 10 anni, sarebbe questo il motivo che ha spinto il 46enne a sparare contro il suo vecchio datore di lavoro colpendolo di striscio 

Vecchi e mai sopiti rancori tra vittima e aggressore nati nell'ambito lavorativo più di 10 anni fa, sarebbero il movente del ferimento di un uomo di 52 anni. La vittima è stata raggiunta ad un fianco da un colpo di pistola esploso da un 46enne, arrestato dai Carabinieri a Castello di Cisterna, in provincia di Napoli. L'aggressore, mentre si trovava nei pressi di un'enoteca, ha sparato un colpo di pistola contro il suo vecchio datore di lavoro procurandogli una ferita di striscio al fianco sinistro. La vittima è stata medicata sul posto dal personale del 118. L'aggressore si è subito allontanato alla guida della sua auto raggiungendo casa, dove i militari lo hanno trovato ed arrestato per tentato omicidio. L'arma usata non è stata ancora trovata. Ad intervenire in corso Vittorio Emanuele i carabinieri della stazione di Castello di Cisterna e quelli del locale Nucleo operativo e radiomobile.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24