Scoperto arsenale nel Napoletano, sequestrata anche droga

Campania
Immagine d'archivio (ANSA)
carabinieri_ansa

Un kalashnikov, una mitraglietta, cinque pistole e un silenziatore, oltre a centinaia di munizioni, scoperti dai Carabinieri in un rione popolare a Castello di Cisterna, Napoli 

Un kalashnikov, una mitraglietta, cinque pistole e un silenziatore, oltre a centinaia di munizioni per armi comuni da guerra: è quanto hanno scoperto i Carabinieri durante una serie di controlli all’interno del rione popolare chiamato “Rione legge 219”, a Castello di Cisterna, nel Napoletano.

Le armi erano nascoste in una intercapedine sotto al vano motore di un ascensore di un palazzo del quartiere e sotto i parapetti di un terrazzo. Oltre alle armi i militari hanno trovato 1 chilo e 700 grammi di cocaina pura, ancora da dividere in dosi, e crack, marijuana e hashish già in dosi.

L’arsenale è stato sequestrato ed inviato al Racis, Raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche, di Roma, affinché venga verificato l’eventuale utilizzo di quelle armi in fatti di sangue.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24