Napoli, tenta di rapinare due carabinieri con una pistola finta: preso

Campania
Foto di archivio (Fotogramma)
legittima_difesa_fotogramma2

Brutta sorpresa per Antonio Carrese, il 41enne ha tentato di rapinare una coppia, ma l'uomo e la donna in macchina erano in realtà due militari 

C'è cascato con tutte le scarpe, Antonio Carrese, 41enne di Secondigliano, arrestato lunedì 15 ottobre mentre tentava di rapinare una coppia. Una vicenda che ha una vena comica, le vittime prescelte erano in realtà carabinieri. I militari della stazione di Frattamaggiore erano in appostamento in via Napoli, il servizio è stato attivato dopo una serie di rapine, compiute da un uomo armato, ai danni di alcune coppiette appartate nella zona.

La trappola

I militari si sono finti una coppia in cerca di intimità e hanno atteso fino a quando Carrese, già noto alle forze dell'ordine, ha fatto la sua maldestra mossa. A notte inoltrata l'uomo si è avvicinato all'auto civetta a bordo di uno scooter, ha inchiodato ed estratto la pistola puntandola verso i militari che, però, non si sono fatti sorprendere e dopo una breve colluttazione hanno disarmato e immobilizzato l'uomo.

Il rapinatore maldestro

L'arma è risultata essere una replica di una semiautomatica, senza il tappo rosso che contraddistingue le finte pistole. Il suo scooter, usato per la rapina, è invece intestato alla moglie e aveva una targa di fortuna appiccicata a quella originale. Ora Carrese deve rispondere di rapina, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. In corso gli accertamenti per capire se l'uomo sia stato autore di altri colpi.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24