Terremoto a Pozzuoli, evacuata una scuola

Campania
Foto di archivio (ANSA)
scuola_fotogramma

La maggior intensità del sisma è stata registrata nella zona di Agnano, gli allievi di un istituto comprensivo del paese sono stati fatti uscire dalle aule 

Uno sciame simico ha interessato l'area flegrea, in particolare la zona ad est del vulcano Solfatara. Le scosse sono iniziate all'alba, la maggior intensità è stata registrata alle 9.43 nella conca di Agnano, ad un chilometro di profondità con magnitudo 2.0 della scala Richter. Le altre scosse, registrate tra le 6.15 e le 7.45, sono state di minore intensità e hanno toccando la magnitudo massima di 1.0. Gli allievi di un istituto comprensivo nella zona di Agnano sono stati fatti uscire dalle aule e portati a casa dai genitori. Anche in altre scuole dell'area di Pozzuoli sono state avvertite le scosse, ma al momento le lezioni stanno proseguendo regolarmente.

Nessun danno e allarmismi

La situazione non preoccupa il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, che chiede di non creare allarmismi: "Da questa notte è in atto uno sciame sismico che ha coinvolto la città - le sue parole -. La scossa più forte è stata registrata alle ore 9.45 di magnitudo 2.0. Non ci sono attualmente danni a cose e persone e non sussiste attualmente nessun pericolo".
E ancora: "Siamo in costante contatto con l'istituto di vulcanologia e il fenomeno è nella norma. È importante non creare allarmismi perché si tratta della consueta attività bradisismica tipica del nostro territorio. Non ci sono variazioni dell'attuale livello di attenzione. Seguiranno eventuali ulteriori aggiornamenti e terremo i cittadini costantemente informati", aggiunge Figliolia. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24