Fingevano e taroccavano incidenti stradali, arresti a Torre Annunziata

Campania
Foto di archivio (Fotogramma)
Fotogramma_cartello-incidente-stradale

Gli uomini della guardia di finanza hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un'associazione a delinquere che metteva a punto truffe assicurative 

A mettere fine alla serie di truffe sono stati gli uomini delle Fiamme Gialle di Torre Annunziata che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti dei 14 presunti membri di un'associazione dedita alle truffe. Secondo gli inquirenti, il gruppo avrebbe architettato in maniera sistematica falsi incedenti stradali. In altrettante occasioni gli indagati avrebbero invece alterato le circostanze dei sinistri realmente accaduti, il tutto, con lo scopo di truffare le compagnie assicurative. Tra gli arrestati, anche due finanzieri, un brigadiere e un luogotenente, ritenuti coinvolti nella truffa. Sulla base del quadro indiziario raccolto, avrebbero posto in essere condotte di favoreggiamento e rivelazione di segreto d'ufficio. 

L'indagine "ha consentito - spiega il procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, Alessandro Pennasilico - di svelare un sistema di falsi incidenti stradali o di alterazione di quelli realmente accaduti, allo scopo di ottenere indebiti risarcimenti dalle compagnie assicurative".

Il secondo caso in poche settimane

A fine settembre sempre da Torre Annunziata era partita un'operazione analoga che aveva visto coinvolti tre giudici onorari, diversi avvocati e periti. In quel caso gli inquirenti hanno portato alla luce un sistema di corruzione legato all'attività degli uffici del giudice di pace.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24