Ambiente, denunciati sindaco e comandante municipale nel Salernitano

Campania
Foto di archivio
rifiuti

Al termine di un'operazione di controllo in materia di reati ambientali sono state sequestrate diverse aree con centinaia di metri cubi di rifiuti ed emesse sanzioni per circa 20 mila euro

Un’operazione di controllo in materia di reati ambientali, condotta in diversi comuni del Salernitano, tra il Vallo di Diano e gli Alburni, ha portato alla denuncia di 9 persone, tra cui il sindaco e il comandante della polizia municipale di due cittadine. I carabinieri hanno anche sequestrato diverse aree per circa un chilometro quadrato e 200 metri cubi di rifiuti. Sono state emesse 15 sanzioni amministrative per un ammontare di circa 20 mila euro. L’indagine è stata condotta dagli uomini dell’Arma di Sala Consilina, diretti dal capitano Davide Acquaviva ed ha coinvolto una vasta area. I carabinieri hanno controllato oltre 60 siti tra attività di deposito, raccolta e trasporto di rifiuti, anche speciali, e hanno riscontrato che diverse attività nell’ambito della raccolta e dello smistamento dei rifiuti erano prive delle necessarie autorizzazioni. Le irregolarità sono state rilevate soprattutto nei comuni di Caggiano, Auletta, Montesano sulla Marcellana, Padula, Pertosa, Petina, Sala Consilina e Teggiano. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24