Russia, in migliaia sui social con abiti rossi a sostegno di Alexey Navalny

Mondo
©Getty

Una foto con qualcosa di rosso e la frase, diventata subito hashtag, “non essere triste, andrà tutto bene”,  da diffondere sui social: Katya Fyodorova, blogger e giornalista russa, ha chiesto ai suoi concittadini di dare pieno sostegno a Alexey Navalny e alla moglie Yulia attraverso le piattaforme social. Un'iniziativa che, in pochissime ore, ha già visto l'adesione di moltissimi russi

Mostrare il proprio sostegno all’oppositore russo in carcere Alexey Navalny e alla moglie Yulia, attraverso una foto sui social, con addosso qualcosa di rosso: l’iniziativa, secondo quanto riportato dal Moscow Times, è partita da Katya Fyodorova. La blogger e giornalista ha invitato i suoi follower a fotografarsi con abiti (e non solo) scarlatti perché questo è il colore preferito di Yulia Navalnaya e, inoltre, ad accompagnare l'immagine con l'hashtag "Non essere triste, andrà tutto bene", frase che Alexey Navalny ha detto alla moglie prima di essere portato via dal tribunale lo scorso martedì, dopo essere stato condannato a due anni e otto mesi di carcere.

 

L’idea di Fyodorova è nata proprio dopo aver visto Yulia piangere mentre il marito veniva condotto fuori dall'aula. Il giorno seguente, la blogger e giornalista di Telegram ha invitato i lettori a mostrare sostegno sia a Navalnaya che alle famiglie e ai cari delle migliaia di manifestanti pro-Navalny detenuti in tutta la Russia. Ha incaricato i suoi follower di trasformare le ultime parole di Navalny alla moglie in un hashtag (#негрустивсебудетхорошо) e di pubblicare selfie in rosso per sostenere Alexei e Yulia. Un'iniziativa che ha avuto un ottimo seguito: migliaia di russi hanno risposto positivamente all'iniziativa.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24