Il Vermentino più buono d'Italia: il vincitore del concorso nazionale a Cagliari

Lifestyle

Paolo Fratter

A Cagliari, si è tenuto il secondo concorso nazionale del Vermentino, vinto da un bianco della Gallura. In gara 152 etichette, provenienti da tutta Italia, giudicate alla cieca da quattro giurie. Un’occasione per fare due chiacchiere con Pierpaolo Lorieri, un enologo superesperto di Vermentino. Con questo articolo inizia la rubrica "Dimmi 5 vini"

Caldo, eh? Agosto non fa prigionieri, lo sappiamo, ma per chi ha avuto la gioia di appassionarsi al mondo del vino, c’è sempre un modo per stemperare i momenti difficili dettati dall’afa (e più in generale dalla vita). Uno di questi si chiama Vermentino, probabilmente il vitigno che più associamo all’estate, sarà per quella sua piacevole freschezza, per quella mineralità salina, perché nelle sue declinazioni più interessanti viene allevato sempre a ridosso delle coste, dove il mare fa sentire tutta la sua influenza.

 

Ridurre la gamma dei descrittori di questo vitigno semi-aromatico al binomio sapidità/freschezza, però, è un pochino riduttivo, oltre che terribilmente noioso. Tutti d’accordo sul legame col mare, su quei terreni ricchi di sale che fanno sentire la loro anima anche nel calice, ma la descrizione di un mondo così variegato non può esaurirsi qui. Perché, come sempre quando si parla di vino, nulla appare scontato ed è evidente come le gioie (o le delusioni) che una bottiglia suscita dipendano molto dal microclima, dal terreno, dalle scelte del produttore, etc.

 

Mondi appartenenti a una stessa galassia, ma profondamente diversi tra loro che hanno trovato un’occasione di confronto a Cagliari, dove è stato organizzato (dall’associazione Promo eventi) il secondo concorso nazionale del Vermentino, autorizzato dal Ministero dell’Agricoltura e con patrocinio di Regione e Comune. Più di 150 etichette provenienti da tutta Italia, giudicate alla cieca da quattro giurie, composte ciascuna da 5 giudici, si sono contese i premi in palio.

il concorso
il concorso

La parola all’esperto

 

Ora, se volete sapere chi ha vinto potete andare direttamente in fondo all’articolo. Nel rigido rispetto del nome di questa rubrica (“Dimmi cinque vini” n.d.r.), troverete la descrizione delle prime 5 bottiglie, quelle che hanno ottenuto il punteggio più alto (e a seguire l’elenco delle altre). Se, invece, volete sapere qualcosina in più su questo vitigno continuate a leggere. Perché abbiamo tempestato di domande l’enologo Pierpaolo Lorieri, uno dei massimi esperti in materia, coautore, tra gli altri, del libro (in uscita) “Vermentino: vitigno dei cambiamenti climatici”, che ha presieduto il concorso di Cagliari.

 

Abbiamo parlato, tra le altre cose, delle caratteristiche che danno riconoscibilità a questo vino, così legato al mare. Se i capisaldi, come detto, vanno cercati, come detto, in sapidità e freschezza, c’è molto altro a caratterizzare queste bottiglie, a dare loro tratti di tipicità e franchezza: come un lieve, piacevole pizzicore amarognolo, che si associa tradizionalmente alla mandorla, che percepisci sul finale, proprio quando deglutisci. Più o meno evidente, a seconda del grado di maturazione dell’uva.

È sempre lui che ci fa notare come una raccolta delle uve anticipata esalti l’acidità (vale un po’ per tutti i vini, ma per il vermentino di più), mentre una vendemmia con tempi un po’ più dilatati, con la buccia che ha dunque più tempo per concentrare anche le componenti territoriali (oltre a quelle varietali) esalti maggiormente la sapidità.

 

Tra Sardegna, Liguria e Toscana

 

Ma al di là delle scelte del produttore, il vermentino assume caratteri sensoriali molto diversi a seconda della sua origine geografica. Un vitigno che si fa condizionare molto dal terreno in cui cresce. Per questo i vermentini provenienti dalle tre regioni dove tradizionalmente vengono prodotti, Sardegna, Liguria, Toscana, sono molto diversi tra loro

 

“Il vermentino di Gallura (una DOCG) – ci dice sempre Pierpaolo Lorieri – è uno dei vini più complessi, contraddistinto da notevoli note aromatiche come il mirto e il rosmarino, e una notevole sapidità. Con il vermentino di Sardegna (DOC), forse meno caratterizzato, si enfatizzano maggiormente, invece, le note fruttate e floreali”

Con i vermentini della Liguria, a causa di terreni e microclimi molto diversi, le cose cambiano ancora. “Nella riviera ponente - ci dice ancora Lorieri - prevalgono note aromatiche e fruttate, nel levante, invece, sono più floreali con una tipica nota resinosa del pinolo che si unisce al retrogusto amarognolo, qui più potente che in altre zone”

 

Infine, la Toscana, che con Oltre 300 km di costa, presenta al suo interno non poche diversità. Secondo Pierpaolo Lorieri, partendo da nord, dalle colline del Candia Apuano, troviamo vini che si differenziano da tutti gli altri per la notevole acidità fissa naturale, dovuta al clima e al tipo di terreno, che contrasta efficacemente la componente alcolica, donando ai vini freschezza e sapidità lunghissime. Man mano che si scende verso sud, dove i terreni diventano via via più profondi e ricchi di argilla, si incontrano vini più alcolici, meno freschi e con minore sapidità. Fino a pochi anni fa questi ultimi mancavano un po’ di eleganza, mentre oggi con l’avvento delle nuove tecniche di vinificazione, le cose sono migliorate.

 

Al concorso nazionale che si è tenuto a Cagliari, tutte e tre le regioni (ma non solo) erano ben rappresentate, anche nell’assegnazione di premi finali.

 

Dimmi 5 vini? Eccoli…

 

And the winner is….

 

  1. Il vino più votato è stato il “Karagnanj 2020” Docg Superiore dell’azienda sarda Tenute Tondini di Calangianus, di Sassari. Le uve maturano sui terreni granitici della collina di Calangianus, poco distanti dalla costa Smeralda, e danno un vino che è un’autentica espressione del territorio. Mineralità da vendere, stemperata da una per nulla stucchevole morbidezza. Modalità: a secchiate.

  2. La cantina Baia del Sole di Federici è riuscita a piazzare tre vini diversi nelle prime dieci posizioni. Il Sarticola 2020, il Solaris 2020 e l’“Oro di Isee 2020” (Doc Colli di Luni). Quest’ultimo, in particolare, ha ottenuto il secondo punteggio più alto. Mineralità spinta che profuma di mare, di iodio, di ostriche. Acidità, a dire il vero, non troppo esuberante. Una caratterizzante mandorla amara sul finale. Non emozionale, ma molto, molto piacevole.

  3. Alla cantina Calevro della doc Candia dei colli apuani, il terzo gradino del podio con i “Tre Colli 2020”. Vino di grande freschezza e verticalità. Come si dice? Una spada.

  4. Segue il “Sator 2020” della cantina omonima di Gianni Moscardini (Igp toscana vermentino). Celebrato soprattutto per i suoi rossi (il ciliegiolo è stato notato e premiato qualche anno fa nientepopodimeno che da James Suckling) vende cara la pelle anche con il suo vermentino, gradevole ed equilibrato. Note aromatiche di basilico e un piacevole sentore fruttato di pesca bianca. A pieni voti.

  5. Il Vermentino di Gallura Docg Superiore “Sa Raja 2020” della cantina omonima. Anche in questo caso, una bella immersione nel territorio della Gallura. Profumi di acacia e minerali di iodio, accompagnano una goduriosa persistenza. Un’altra, per favore.

Infine, la mia Bonus track.
Il vermentino 2020 (vermentino di Sardegna doc) di Antonella Corda è uno dei vini che abbiamo apprezzato di più. Una riconferma dopo la Gran Medaglia d’Oro ricevuta nel I Concorso Internazionale che si è tenuto l’anno scorso. Affidabile.
 

Gli altri vini premiati

Con la gran medaglia d’oro: IRISSE 2019 DI COLLEMASSARI DOC MONTECUCCO
 

Con la medaglia d’oro:

  • SANTADI CALA SILENTE 2020 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC;
  • AZ AGR FEBBO BARBARA ARGHENTU 2020 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC;
  • DOLIANOVA CARALIS 2018VERMENTINO DI SARDEGNA DOCSPUMANTE BRUT METODOCLASSICO;
  • CASTELLO DI TORRE INPIETRA VERMENTINO 2020 IGT LAZIO – BIO;
  • LA GIARA USELIS 2020 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC;
  • QUARTOMORO DI SARDEGNA MEMORIE DI VITE VRM 2018 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC;
  • QUARTOMORO DI SARDEGNA ORRIU 2018 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC;
  • SA RAJA – SA RAJA 2020 VERMENTINO DI GALLURA DOCG;
  • TERCIS SAS RUDIA 2019 VERMENTINO DI GALLURA DOCG SUPERIORE;
  • CHESSA SALVATORE ANNINNIA 2020 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC;
  • CALASETTA DEMA’ 2020 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC;
  • EREDI ELVIRA MILANI LINSOLITO 2020 DOC CANDIA DEI COLLI APUANI;
  • MASONE MANNU COSTARENAS 2020 VERMENTINO DI GALLURA DOCG;
  • PIERO MANCINI CUCAIONE 2020 VERMENTINO DI GALLURA DOCG SUPERIORE;
  • BINZA ‘E SU RE BOESE 2019 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC;
  • MARCO MUSCALI TOMAJOLI NETHUN 2020 LAZIO IGP;
  • SANTADI VILLA SOLAIS 2019 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC;
  • FRANCESCO FIORI SERRA ASPRIDDA 2019 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC;
  • SEBASTIANO POLINAS POLINAS 2020 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC –BIO;
  • PIERO MANCINI ADELASIA VERMENTINO DI GALLURA DOCG BRUT SPUMANTE;
  • VIGNAIOLI SCANSANO VERMENTINO 2017 IGT TOSCANA VENDEMMIA TARDIVA;
  • SANTADI CALA SILENTE 2019 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC;
  • MURA CHEREMI 2020 VERMENTINO DI GALLURA DOCG;
  • CANTINA LI SEDDI LI PASTINI 2020 VERMENTINO DI GALLURA DOCG SUPERIORE;
  • PIERO MANCINI MANCINI PRIMO 2020 VERMENTINO DI GALLURA DOCG SUPERIORE;
  • IL MORETTO BREZZA 2020 IGT TOSCANA;
  • OTTAVIANO LAMBRUSCHI IL MAGGIORE COLLI DI LUNI DOC 2020;
  • SA RAJA SA RAJA 2020 VERMENTINO DI SARDEGNA DOC;
  • CAMIGLIANO SRL GAMAL IGT TOSCANA 2020;
  • CALIBRI VINI CORO VERMENTINO DI GALLURA DOCG 2019;
  • TANCA RAINA – TANCA RAINA VERMENTINO DI GALLURA DOCG 2019 SUPERIORE;
  • PODERE LAVANDARO PODERE LAVANDARO DOC COLLI DI LUNI 2020;
  • CANTINA LI DUNI NOZZINNA’ VERMENTINO DI GALLURA DOCG SUPERIORE 2020;
  • MASONE MANNU PETRIZZA VERMENTINO DI GALLURA DOCG 2020;
  • TENUTE SMERALDA SRL SMERALDA VERMENTINO DI SARDEGNA DOC 2020;
  • TENUTA OLMARELLO AKU’ DOC COLLI DI LUNI 2020;
  • TENUTA MAFFONE VERMENTINO DOC RIVIERA LIGURE DI PONENTE 2020;
  • CANTINA BORIASSI MEZZALUNA DOC COLLI DI LUNI 2020;
  • CASTIADAS PRAIDIS VERMENTINO DI SARDEGNA DOC 2020;
  • VIGNETI ZANATTA LE SALINE VERMENTINO DI GALLURA DOCG SUPERIORE 2019;
  • CANTINA LI DUNI RENABIANCA VERMENTINO DI GALLURA DOCG SUPERIORE 2020;
  • TENUTE ASINARA INDOLENTE VINTAGE GRAZIA VERMENTINO DI SARDEGNA DOC 2020;
  • PEDRA MAJORE MONTI VERMENTINO DI SARDEGNA DOC 2020;
  • VITICOLTORI ROMANGIA SABBIA VERMENTINO DI SARDEGNA DOC 2020;
  • TENUTE DELOGU DIE VERMENTINO DI SARDEGNA DOC 2020 .
vermentino
il concorso

Lifestyle: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24