Coronavirus, Inps: oltre 3 mld di ore di cig autorizzate

Lavoro

Il dato si riferisce al periodo tra aprile e settembre. Commercio, alberghi e ristoranti i settori più colpiti

Oltre tre miliardi di ore di cig covid autorizzate tra aprile e il 30 settembre. Lo rende noto l'Inps che oggi ha diffuso il suo osservatorio sulla cassa integrazione guadagni. Il numero totale di ore di cassa integrazione guadagni autorizzate nel periodo dal 1° aprile al 30 settembre 2020, per emergenza sanitaria, precisa l'Istituto, è pari a 3.058,1 milioni di cui: 1.475,9 milioni di cig ordinaria, 988,2 milioni per l’assegno ordinario dei fondi di solidarietà e 594,0 milioni di cig in deroga. A settembre sono state autorizzate 254,9 milioni di ore, in crescita del 1214,9% rispetto a settembre 2019. Il 98% delle ore di cig ordinaria, deroga e fondi di solidarietà sono state autorizzate con causale 'emergenza sanitaria Covid-19'. A settembre, infatti, sono state autorizzate 239 milioni di ore di cig Covid: il 14% in più rispetto alle ore autorizzate ad agosto 2020.

Commercio, alberghi e ristoranti i settori più colpiti

I settori 'commercio' e 'alberghi e ristoranti' sono quelli che a settembre hanno avuto il maggior numero di ore autorizzate di cassa integrazione in deroga con causale 'emergenza sanitaria covid-19' . Con 22,2 milioni di ore autorizzate il 'commercio' si colloca in prima posizione. Seguono 'alberghi e ristoranti' con 8,7 milioni di ore, 'attività immobiliari, noleggio, informatica, ricerca, servizi alle imprese' con 6 milioni di ore. Questi tre settori assorbono l’80% delle ore autorizzate a settembre per le integrazioni salariali in deroga. E' quanto emerge dall'Osservatorio diffuso oggi dall'Inps nel quale si evidenzia che a settembre 2020, complessivamente, sono state autorizzate 239 milioni di ore di cig covid, il 14% in meno rispetto alle ore autorizzate ad agosto 2020. Le autorizzazioni a settembre si riferiscono a 27.262 aziende per la cig ordinaria con un numero di ore pari a 91,8 milioni, a 29.555 aziende per l’assegno ordinario con 101,1 milioni di ore e a 80.718 aziende per la cig in deroga con 46,0 milioni di ore.

Più cigo nel settore fabbricazione macchine e metallurgico

Per quanto riguarda la cassa integrazione ordinaria, i settori che assorbono il maggior numero di ore autorizzate sono nell’ordine: 'fabbricazione di macchine e apparecchi meccanici ed elettrici' con 18,7 milioni di ore, 'metallurgico' con 15,7 milioni di ore, 'fabbricazione di autoveicoli, rimorchi, semirimorchi e mezzi di trasporto' con 8,8 milioni di ore; seguono i settori 'industrie tessili e abbigliamento' con 8,1 milioni di ore e 'costruzioni' con 6,9 milioni di ore. Questi cinque settori in termini di ore autorizzate assorbono il 63% delle autorizzazioni del mese di settembre. Per quanto riguarda le regioni, è la Lombardia che ha avuto, nel mese di settembre 2020, il maggior numero di ore autorizzate di Cig ordinaria con 26,7 milioni di ore, seguita da Piemonte e Emilia Romagna rispettivamente con 11,4 e 10,3 milioni di ore. Per quanto concerne la Cig in deroga le regioni che hanno autorizzato il maggior numero di ore sono state: la Lombardia con 12,1 milioni di ore, il Lazio con 8,2 milioni di ore e Campania con 5,4 milioni di ore. Per i fondi di solidarietà, le autorizzazioni si concentrano in Lombardia (39,4 milioni di ore), Lazio (14,2 milioni), Veneto (8,8 milioni), Emilia Romagna (7,8 milioni). Queste quattro regioni assorbono il 70% delle ore autorizzate a settembre nei fondi di solidarietà.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24