Confcommercio: a gennaio sale ancora indice disagio sociale

Lavoro
Credits Getty Images
povert__GettyImages

La perdurante debolezza del quadro economico cominci a produrre i primi effetti in termini di disagio sociale.

A gennaio leggera risalita per l’indice di disagio sociale elaborato da Confcommercio, che sale a 18,1 punti (+0,3 su dicembre). Si tratta del terzo mese consecutivo in cui, il cosiddetto Misery Index, segnala un incremento, suggerendo per Confcommercio "come la perdurante debolezza del quadro economico cominci a produrre i primi effetti in termini di disagio sociale".

Il dato si inserisce in un contesto che già scontava un rallentamento economico e vede oggi un peggioramento legato all’emergere, da fine gennaio, della crisi sanitaria internazionale. Gli effetti di questa situazione - secondo Confcommercio - "rischiano di essere particolarmente significativi per il nostro Paese, se non si avrà una rapida soluzione, soprattutto in termini occupazionali". 

Alla base del rialzo, l'aumento della disoccupazione estesa salita al 13,6% (+0,1 sul mese precedente) mentre i prezzi dei beni e servizi ad alta frequenza d’acquisto aumentano dell’1,3% (+1,0 a dicembre).

 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24