Rifiuti: riciclo imballaggi, Abruzzo tra regioni virtuose

Abruzzo
c7e16084c62f1e1bddb1c3d9b34f3ccc

Rapporto Corepla, raccolti 25,1 kg per abitante

ascolta articolo

(ANSA) - PESCARA, 14 MAG - Continua a crescere in Italia la raccolta differenziata degli imballaggi in plastica e, stando ai dati 2021, l'Abruzzo è tra le regioni più virtuose, al decimo posto della classifica nazionale, con 25,1 chilogrammi per abitante, superiore alla media nazionale, di 24,9 chilogrammi.
    Lo rende noto il Corepla, Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, sottolineando che le quantità avviate a riciclo sono nel complesso cresciute nonostante le forti difficoltà di tenuta delle supply chain globali, i problemi di approvvigionamento anche nella filiera delle materie plastiche, la progressiva crescita delle quotazioni di tutte le principali materie prime e la conseguente impennata dei costi energetici.
    Secondo il presidente di Corepla, Giorgio Quagliuolo, i cittadini " stanno mettendo un impegno notevole per differenziare i rifiuti in modo corretto, grazie anche alle iniziative messe in atto da Comuni e Imprese. I numeri attestano che la strada è quella giusta; ora però è necessario uno sforzo ulteriore da parte di tutti per mantenere l'eccellenza che abbiamo raggiunto in termini di percentuale di raccolta differenziata degli imballaggi in plastica e di avvio a riciclo".
    Per l'Italia, la raccolta conferita ai Centri di selezione è stata di 1.475.747 tonnellate, con un aumento del 3% rispetto al 2020. Anche quest'anno un nuovo record in termini di quantità trattata, che porta l'Italia ad un pro capite medio annuo di 24,9 kg. (ANSA).
   

L'Aquila: I più letti