Commercio: L'Aquila, esenzione canoni occupazione pubblica

Abruzzo
75a3d44cc747da3a6cad75784833317b

Ass. Daniele,semplificazioni amministrative e ascolto territorio

(ANSA) - L'AQUILA, 30 MAR - L'esenzione dal pagamento del canone di concessione, per l'autorizzazione o esposizione pubblicitaria, per l'occupazione di suolo pubblico e la semplificazione delle richieste di ampliamento delle superfici occupate e per la realizzazione di dehors. Sono le misure della giunta comunale dell'Aquila, per le attività commerciali, per aiutarle ad affrontare il peso delle conseguenze economiche della pandemia e progettare la ripartenza. Un'iniziativa del vice sindaco e assessore con delega al Bilancio e Commercio del Comune dell'Aquila, Raffaele Daniele, dopo un confronto costruttivo con gli operatori commerciali del territorio. "Una politica di ascolto che, in questi lunghi mesi, mi ha portato a toccare con mano le enormi difficoltà di un settore, che rischia di essere messo a dura prova dalla pandemia", ha detto l'assessore Daniele.
    Questi provvedimenti, nati da uno spirito di collaborazione, aiuteranno concretamente i commercianti, come sottolinea il presidente di Conflavoro Pmi L'Aquila turismo e pubblici esercizi, Giorgio Carissimi: "Esprimo grande soddisfazione per la disponibilità al dialogo dimostrata dell'amministrazione comunale, attraverso l'assessore al Commercio Daniele. Tra i provvedimenti adottati, oltre alla gratuità del suolo pubblico, con relativa esenzione della Tari, è di fondamentale importanza la semplificazione delle pratiche burocratiche, per stimolare la fiducia nelle attività destinate alla riapertura del commercio, verso il superamento della pandemia". Le domande di concessione per l'occupazione di aree pubbliche o di ampliamento potranno essere, infatti, presentate per via telematica, con allegata la sola planimetria e senza applicazione di imposta di bollo. Per la posa in opera, temporanea, su strade, piazze e altri spazi aperti, di strutture amovibili, come dehors, e attrezzature, pedane, tavolini, sedute e ombrelloni non saranno richieste le autorizzazioni ordinarie e non sarà applicato alcun limite temporale. È stato prorogato al 30 giugno il termine per il pagamento della rata unica e della prima rata per il canone relativo all'installazione di mezzi pubblicitari. (ANSA).
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.