Teramo, al via mobilitazione per salvare collegio elettorale

Abruzzo
450ac6dfe83d2a1ae00bbb3c10ede858

D'Alberto chiede a Di Bonaventura convocazione assemblea sindaci

(ANSA) - TERAMO, 23 DIC - Entra nel vivo la mobilitazione delle istituzioni teramane per scongiurare il disegno che, nel quadro della modifica dei collegi uninominali della Camera dei deputati, penalizza fortemente la provincia di Teramo. Il sindaco di Teramo Gianguido D'Alberto ha inviato al presidente della Provincia una lettera con la richiesta di convocazione dell'assemblea dei sindaci "finalizzata alla valutazione delle iniziative da intraprendere". Ieri, intanto, il Consiglio comunale di Teramo ha approvato una mozione con la quale si impegna il sindaco all'adozione di tutte le iniziative necessarie a rivedere il provvedimento che smembra il territorio provinciale. Dando seguito alla mozione, D'Alberto ha dunque messo in atto questa prima iniziativa, invitando il presidente Di Bonaventura a convocare l'organismo e chiedendo di sollecitare la partecipazione dei consiglieri regionali e dei parlamentari eletti nel territorio. (ANSA).
   

L'Aquila: I più letti