Sindaco Bussi, ministero inizi bonifica

Abruzzo
@ANSA
2ad4e17686615fdaf501b67149bdffd2

La Gatta, gara aggiudicata nel febbraio 2018 ma è tutto fermo

(ANSA) - BUSSI (PESCARA), 27 NOV - "La nota del ministero conferma ciò che già sapevamo, ma osserviamo con amarezza che a febbraio del 2018 il ministero aveva aggiudicato la gara per la bonifica e oggi siamo a novembre del 2019 ed è ancora tutto fermo". Così il sindaco di Bussi sul Tirino (Pescara), Salvatore La Gatta, commentando all'ANSA la nota del ministero dell'Ambiente che ribadisce come Edison, in qualità di responsabile dell'inquinamento, sia tenuta a compiere le opere di messa in sicurezza e bonifica delle aree 2A e 2B della maxi discarica dei veleni di Bussi (Pescara). "Su questo fronte è competente soltanto il ministero che, in qualità di committente, entro 60 giorni avrebbe dovuto firmare il contratto con la ditta aggiudicataria - prosegue La Gatta - il sospetto è che il ministero, essendo stato individuato il responsabile dell'inquinamento, pretenda che la bonifica urgente non sia fatta con i 50 milioni di euro a suo tempo messi a disposizione dal Governo, ma la faccia direttamente Edison".
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24