Franceschini a Biondi, fare Festival

Abruzzo
l-aquila

Ministro a sindaco, no pressioni o interferenze politiche

(ANSA) - ROMA, 24 SET - "La invito a porre in essere tutti gli atti volti ad assicurare lo svolgimento del Festival secondo il programma previsto che, come ho già ribadito nei giorni scorsi e alla luce di quanto sopra illustrato, non può né deve essere oggetto di alcuna pressione e interferenza politica". Si conclude così la lettera che il ministro della cultura Franceschini ha inviato al sindaco de L'Aquila Pierluigi Biondi che nei giorni scorsi ha polemizzato per la presenza in cartellone di Roberto Saviano e ZeroCalcare. Rispondendo alla lettera che il sindaco ha inviato in data 13 settembre, Franceschini ricostruisce l'iter amministrativo seguito per la realizzazione della manifestazione in oggetto sottolineando che "non presenta alcuna anomalia" e che "tutte le fasi dell'iter sono state condivise tra il Comune dell'Aquila e questo ministero, ma il programma del Festival diretto da Silvia Barbagallo è stato approvato dal Comitato operativo, l'organismo all'interno del quale, come evidenziato, sono rappresentate entrambe le amministrazioni a cui non compete entrare nel merito di scelte di carattere esclusivamente artistico. Per altro verso - continua il ministro nella lettera - la piena condivisione di tutti i passaggi amministrativi rende ora difficilmente comprensibili rallentamenti o impedimenti nella realizzazione dell'iniziativa. La invito, dunque - conclude - a porre in essere tutti gli atti volti ad assicurare lo svolgimento del Festival secondo il programma previsto che, come ho già ribadito nei giorni scorsi e alla luce di quanto sopra illustrato, non può né deve essere oggetto di alcuna pressione e interferenza politica. La saluto cordialmente".
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24