Flash mob Bibbiano, patricinio enti

Abruzzo
l-aquila

Scoppia polemica, centrosinistra 'propaganda abominevole'

(ANSA) - PESCARA, 12 SET - Flash mob su Bibbiano sabato 14 settembre: scoppia la polemica: a organizzare la kermesse tre associazioni della galassia di destra, ma a scatenare i commenti sono i patrocini dei Comuni di Pescara e Chieti, provincia Pescara e Regione Abruzzo. ''Questa è la locandina di un film horror. Non erano garantisti questi signori su tangenti, mafie, malaffare? L'uso dell'immagine, le scarpine bianche, l'hashtag "giù le mani dai bambini" la dicono lunga sulla spregiudicatezza con cui si sta sviluppando una campagna politica morbosa.'', dice il segretario nazionale di Rifondazione Comunista Maurizio Acerbo.
    ''Centrodestra costruisce propaganda e strumentalizza enti locali e bambini, il manifesto è un abominevole strumento di pura propaganda politica. Perché l'evento è stato patrocinato da Regione Abruzzo, da comune e provincia di Pescara, dal comune di Chieti e dalla commissione regionali per le pari opportunità.'', affermano Marinella Sclocco e il consigliere comunale Mirko Frattarelli.
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24