Sporcizia, Nas chiudono azienda mangimi

Abruzzo
l-aquila

Disposto divieto vendita e utilizzo 188 tonnellate materie prime

(ANSA) - PESCARA, 5 LUG - Ispezione dei Carabinieri del Nas di Pescara in un'azienda del Teramano che si occupa di produzione e vendita di alimenti zootecnici. I militari hanno rilevato che le condizioni igienico sanitarie della struttura erano carenti: sporcizia, polvere e materiali non attinenti all'attività, come legnami e attrezzature da segheria. I militari hanno constatato gravi omissioni nell'applicazione del piano di autocontrollo Haccp e la detenzione di materie prive di qualsiasi indicazione relativa alla tracciabilità. Il dirigente del servizio Veterinario Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche della Asl di Teramo, intervenuto sul posto, ha disposto l'immediata sospensione della registrazione dell'impresa, con divieto di produrre mangimi fino all'avvenuto ripristino delle condizioni igieniche e il divieto di vendita e utilizzo di oltre 188 tonnellate di materie prime per mangimi, valore 100mila euro, poiché prive di indicazioni sulla tracciabilità. Il valore dell'attività sospesa è di 650mila euro.
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24